Home » Sport

Salerno: ITC Ceramiche non perde un colpo

Inserito da on 28 febbraio 2011 – 00:00No Comment

 Come da tradizione il Messana è stato un avversario ostico da spolpare. Le siciliane hanno, infatti, una caratteristica assoluta: riescono a rendere la vita durissima a tutte le squadre, assottigliando, con orgoglio, temperamento e organizzazione, il divario tecnico che pure esiste. E la gara di sabato, la prima della fase ad orologio, non è sfuggita alla tradizione. Ha vinto l’ITC Ceramiche, di misura, 26 a 24, soffrendo il giusto ma avendo sempre la partita in pugno, eccezion fatta per la parte centrale del primo tempo quando il team di Salvo Cardaci  ha avuto anche un vantaggio di tre gol. Punti importanti nel carniere del team Campione d’Italia cui si chiede anche un importante quanto necessario salto di qualità nel gioco. Procede ancora a strappi la formazione di Adriana Prosenjak ed il fatto di aver ritrovato quasi tutto l’organico se da una parte rappresenta un indubbio vantaggio, dall’altro potrebbe rivelarsi un subdolo pericolo; il pericolo che, a furia di cercare soluzioni, alternative e assetti, la squadra non trovi un’identità definitiva. Ed è soprattutto su questo aspetto che il tecnico croato dovrà lavorare senza risparmio nelle prossime settimane al fine di arrivare nella fase clou della stagione, quando si deciderà l’assegnazione dello scudetto, con una precisa fisionomia di squadra. La partita di sabato ha proposto alle attenzioni generali una precisa e puntuale Miladinovic in costante progresso di forma, ma ha anche riproposto su buoni livelli Sandra Federspieler che, pian piano, sta recuperando una condizioni accettabile. Sotto tono Crvenkoska, febbricitante, costanti nel loro rendimento, sempre medio-alto,Coppola e Pavlik, frecce affilatissime nella feretra di coach Prosenjak. Così così tutte le altre a partire dalla lituana Viunajte. “Prendiamo per buono il risultato – osserva il diesse Lino Loria – con la consapevolezza che se vogliamo lottare nuovamente per il titolo è necessario che si faccia un importante salto di qualità anche sul piano del gioco. Continuano su questo passo difficilmente potremo bissare il risultato della scorsa stagione. Abbiamo dalla nostra parte, però, un alleato prezioso: il tempo. C’è ancora tempo a disposizione per migliorare l’assetto soprattutto ora che abbiamo ritrovato buona parte del gruppo e questo è un lavoro che spetta soltanto al tecnico”.

Lascia un commento!

Devi essere logged in per inserire un commento.