Home » >> Politica

Farmacie Comunali: la sinistra scafatese scrive alla GdF e alla Corte dei conti

Inserito da on 28 febbraio 2011 – 04:03No Comment

Con una propria nota, gli esponenti  della Federazione della Sinistra e dei Comunisti Sinistra Popolare, hanno segnalato alla Guardia di Finanza ed alla procura della Corte dei Conti, per gli opportuni accertamenti, l’intervista rilasciata dal Sindaco di Scafati Aliberti, con la quale si segnalano gravi irregolarità nella gestione del Consorzio Farmaceutico Comunale partecipato anche dal Comune di Scafati. Dai dati emersi dalla relazione illustrata dal Sindaco alla stampa quotidiana, pare si evinca una situazione debitoria gravissima determinata da chi ha gestito la società fino ad oggi. In particolare, cifre alla mano, risulta una perdita relativa al bilancio 2008/2009 pari ad 1 milione e 400.000€, ai quali, secondo la perizia del consulente per l’esame del bilancio, si aggiungono 197.000€ nel 2008 e 225.000€ nel 2009 per corsi di formazione capitalizzati ma che non sarebbero mai stati realizzati come affermato successivamente anche dai sindacati dei lavoratori dell’azienda. “Si parla ancora dell’acquisto insensato e assolutamente dispendioso di un immobile-deposito a Scafati, pagato 1 milione e 350.000€, una cifra assolutamente esagerata perchè fuori mercato e poi stimata contabilmente 1milione e 850.000€ al solo fine di coprire ulteriori e oscure perdite di bilancio. Oltre alla cifra esorbitante spesa per l’acquisto del deposito, sorprende, inoltre, il costo complessivo per la gestione dello stesso (pare che si spenda 360.000€)” aggiungono gli esponenti della sinistra scafatese. A questi dati allarmanti, inoltre, si aggiunge ancora la perdita di circa 500.000€ per la dismissione delle parafarmacie aperte in alcuni centri commerciali. “Tutto questo rischia di mettere in serio pericolo la società e di creare una voragine economica senza precedenti” dichiarano Donnarumma e Carotenuto. Ad oggi, facendo proprio il grido di allarme lanciato dal Sindaco, gli esponenti della sinistra scafatese si chiedono come sia possibile che il centro sinistra non abbia ancora preso carta e penna e scritto alle autorità competenti. “Spesso si assiste a denunce giornalistiche a cui non fanno seguito altrettante denunce alle autorità preposte” e questo ci inquieta. “Noi per la nostra parte alle pur utili dichiarazioni alla stampa ci rivolgiamo direttamente a chi deve controllare e punire eventuali condotte illecite”.

Donnarumma – segretario

Comunisti Sinistra Popolare Carotenuto – Federazione della Sinistra

Lascia un commento!

Devi essere logged in per inserire un commento.