Home » > IL PUNTO

Napoli: la città sommersa dai rifiuti

Inserito da on 15 febbraio 2011 – 00:00Un commento

Sonia Sodano

Ricorre ancora il problema rifiuti: le strade del napoletano sono occupate da piccole e medie montagne di sacchetti maleodoranti. Circa 1.500 tonnellate di immondizia che fa bella mostra sia nel centro che nelle provincie. La situazione, nonostante i buoni propositi delle autorità, non sembra trovare una svolta innovativa. I cumuli stanno addirittura impedendo le attività commerciali di negozi e di locali di ristorazione. Per non parlare del problema “roghi”; molti si sono levati a via Foria ed alcuni anche nella zona est della città, procurando non pochi disagi alla popolazione. Le voci autorevoli, però, controbbattono e ci informano di un’ accelerazione della raccolta. L’ufficio flussi intanto, fa sapere che l’accumularsi dei rifiuti è dovuto all’anticipazione della chiusura domenicale degli Stir, che sarà risolta con l’apertura dell’impianto sito a Caivano. Questo per evitare l’accumularsi della spazzatura nelle strade il lunedì. L’assessorato all’Ambiente ha invece reso nota la decisione di voler aprire un nuovo sito temporaneo di trasferenza, scegliendo tra due zone già molto disagiate: Scampia o Pontinelli. Il sindaco di Napoli, Rosa Russo Iervolino, ha dichiarato: << Il comune ha individuato due siti di trasferenza per i rifiuti, uno nel quartiere di Scampia e l’altro nella zona ovest della città. Sceglieremo quello meno scomodo per i cittadini>>.

Un commento »

  • Giangastone scrive:

    Forse buona parte di questa contradditoria penisola è arrivata all’elementare conclusione: “siete voi napoletani a produrre tanti rifiuti”. Problema vostro ragazzi e dell’incapacità di chi vi amministra.
    Giangastone

Lascia un commento!

Devi essere logged in per inserire un commento.