Home » Spiritualità

Thiene troppo forte. Roller al tappeto

Inserito da on 30 gennaio 2011 – 00:00No Comment

Non riesce alla Campolongo Hospital Roller Salerno l’impresa di far punti sul parquet della corazzata Thiene. La squadra veneta, vendica, così, il risultato dell’andata e colleziona altri tre punti importantissimi in chiave play off. Resta, invece, invariata la situazione di classifica dei salernitani, che attualmente sono penultimi a meno tre  dalla zona salvezza. Sul risultato finale, molto hanno pesato le assenze in casa granata degli esperti Esposito, Casola e La Forgia. Mister Stoia ha dovuto fare di necessità virtù, portando con se tre elementi dell’Under 17 (Giancarlo Melillo, Visconti e Beatrice). Il muro difensivo degli ospiti, però, ha retto soltanto dieci minuti, prima che Marchioretto lo scardinasse nel giro di trenta secondi, per ben due volte. Il doppio colpo subito, taglia le gambe ai giovani salernitani, che non hanno neanche il tempo per riorganizzarsi, in quanto Casarorro (12’42’’) arrotonda il risultato per i suoi. I granata, però, con la solita grinta ed abnegazione, continuano ad attaccare, giocando in maniera ordinata. Al 15’ la rete di Sabetta, potrebbe riaprire la partita, ma dopo tre minuti, Brendolin riporta i suoi in vantaggio di tre reti. Sul finire di tempo segna capitan Di Concilio, che riduce lo svantaggio salernitano. Nella seconda frazione di gioco il risultato rimane in bilico per i primi dieci minuti. Ci pensano Berto (10’16’’) e Casarotto (10’ 35’’ e 11’ 31’’) a mettere la partita in discesa per i veneti, portando il risultato sul 7-2. Gli ospiti, nonostante il notevole svantaggio, provano a rendere il passivo meno pesante. Al 21’ è ancora una volta capitan Di Concilio a freddare Casarotto con una conclusione dalla distanza. Nei minuti finali, però, il Thiene è spietato e va a segno per altre due volte, prima con Marchioretto e poi con Rizzato, chiudendo così il match sul risultato di 9-3. Da segnalare tra le file salernitane, l’esordio del giovanissimo portiere dell’Under 17 Giancarlo Melillo, il quale, in seguito all’espulsione di Marrazzo, è stato chiamato a difendere i pali della sua porta  fino al fischio finale. Archiviata la pratica Thiene, adesso i granata sono attesi da un vero tour de force che sarà decisivo ai fini della lotta salvezza. Sabato al “Palatulimieri”, sarà la volta del Correggio. La settimana successiva, sempre in casa toccherà al Castiglione, prima della trasferta a Modena (sponda Games) e scontro interno con Scandiano. 

 

Lascia un commento!

Devi essere logged in per inserire un commento.