Home » • Valle dei Picentini e Piana del Sele

Bellizzi a tutela del consumatore

Inserito da on 19 gennaio 2011 – 03:15No Comment

Alessandro Paolillo, delegato al Commercio del Comune di Bellizzi, spiega le iniziative intraprese per tutelare sempre più il Consumatore/Cittadino, alla luce  delle nuove realtà concorrenziali.“Il Comune è l’istituzione più vicina al cittadino – dice Paolillo  –  rappresenta l’interfaccia naturale, l’interlocutore principale a cui rivolgersi per affrontare e, possibilmente, risolvere i piccoli e grandi problemi della vita quotidiana che suscitano ansia, paura ed, in definitiva, insicurezza. L’ente Comune è sicuramente la parte che si pone come il referente naturale con cui dialogare, discutere, arrabbiarsi, combattere ma in definitiva a cui ci si può liberamente riferire senza difficoltà o timori reconditi. Si può  e si deve  istituire una sorta di collaborazione che consente di perseguire obiettivi comuni, tra cui difendere la qualità della vita che non significa altro che la possibilità di “vivere la città” in tutte le sue ampie sfaccettature.  L’Amministrazione Comunale deve  rispondere a quest’esigenza poiché il suo campo di intervento è ampio  e tocca diversi e disparati settori tra i più significativi della vita sociale, che consentono di raggiungere il risultato finale. D’altra parte non dimentichiamo che gli amministratori  sono prima di tutto cittadini che vivono nella città e per la città, senza con ciò limitarsi ad intendere il luogo di residenza ma spaziando verso confini molto estesi. Sono cittadini, sono consumatori devono mettere il loro ruolo al servizio delle esigenze locali, devono seguirne i profondi mutamenti. Il “diritto alla sicurezza” e la difesa del “cittadino/consumatore” deve essere garantito non solo in relazione al fenomeno della grande criminalità organizzata, ma anche in rapporto ai fenomeni di piccola illegalità presenti nei luoghi dove si vive e si lavora. L’Amministrazione, in quanto conoscitrice del tessuto sociale del Comune, si colloca nella realtà locale non solo come soggetto garante della legalità, ma anche, e soprattutto, come qualificato referente. La “Tutela del consumatore” rientra pertanto nei compiti istituzionali di una moderna Amministrazione. Al fine di garantire la più ampia tutela del consumatore, il nostro Ente  attuerà verifiche e controlli, attraverso interventi mirati, nei pubblici esercizi, esercizi commerciali e mercato settimanale per controllare, ad esempio,:  L’igiene degli alimenti, dei locali e delle persone preposta alla vendita e/o alla somministrazione degli alimenti;  La data di scadenza dei prodotti alimentari e non, esposti per la vendita al pubblico, nonché l’integrità delle confezioni; La pubblicità dei prezzi al consumo, oltre al controllo del prezzo ben visibile sulla merce esposta per la vendita; La regolarità delle bilance e quindi del peso netto delle merci;  Il ritto degli orari;  La tutela dei non fumatori; Le vendite straordinarie: promozionali, liquidazioni, saldi e sottocosto; La non contraffazione delle merce esposta per la vendita; La stipulazione di clausole contrattuali. Solo così – conclude Paolillo – riusciremo a dare nuovo vigore e spinta al nostro commercio collocando Bellizzi al centro di un processo virtuoso in questi tempi di crisi profonda”.

 

 

Lascia un commento!

Devi essere logged in per inserire un commento.