Home » Senza categoria

Continuano le disdette forzate delle principali compagnie assicurative a danno dei cittadini del Sud. Federconsumatori invita tutti alla mobilitazione

Inserito da on 10 gennaio 2011 – 06:16No Comment

Nessuna risposta da parte del Governo, dopo le segnalazioni lanciate da Federconsumatori, contro le compagnie assicurative che continuano  ad inviare disdette forzate agli utenti, prendendo di mira i contraenti virtuosi del Sud del paese,  appartenenti alle prime classi di merito. Alcun provvedimento è stato preso per arrestare l’allarmante fenomeno che, contrariamente alle aspettative dei consumatori, continua a espandersi a macchia d’olio nel nostro territorio. “Il Governo non ha mosso un dito per arrestare questa scellerata campagna di discriminazione nei confronti dei cittadini meridionali – spiega il presidente di Federconsumatori, Peppe Sorrentino – Eccetto alcune dichiarazioni demagogiche di qualche Ministro che, a differenza di quanto promesso, non ha fornito alcuna risposta concreta ai consumatori, la problematica non è stata minimamente affrontata”. Esorbitanti, intanto gli aumenti subiti da automobili senza alcun sinistro, con l’attestazione di rischio, in prima classe. “Molto spesso le disdette non vengono nemmeno inviate: si tratta di comunicazioni dell’agente, rese al momento del rinnovo, quando l’utente si troverà dinanzi alla proposta di un nuovo contratto con un premio smisurato rispetto al precedente. Nei casi ‘migliori’ la comunicazione  è inviata per posta ordinaria. – conclude Sorrentino -  Ciò avviene, tra le altre cose, in violazione di una recentissima direttiva ISVAP, per cui in questi casi la compagnia non può applicare aumenti”. Accorato, anche l’invito del presidente di Federconsumatori Campania, Rosario Stornaiuolo: “E’ necessario che anche le Istituzioni locali scendano in campo insieme ai cittadini per porre fine a questa discriminazione tra le due italie: l’Italia di seria A, quale il Nord, e un’altra di serie di B, rappresentata dal Sud, vittima di questa campagna senza scrupoli portata avanti dalle compagnie assicurative. Per questo motivo – conclude Stornaiuolo – la Federconsumatori invita tutti i cittadini e gli amministratori alla mobilitazione: giovedì 13 gennaio alle 16:00, presso l’associazione C.I.D.I., in via Trinita’ degli Spagnoli 41, a Napoli, terremo un’assemblea alla quale parteciperanno dirigenti locali e nazionali, oltre ai tecnici della Federconsumatori, per fare il punto sulle azioni da intraprendere”.

 

 

 

 

Lascia un commento!

Devi essere logged in per inserire un commento.