Home » Sport

Roller, a Vercelli non basta il cuore

Inserito da on 9 gennaio 2011 – 00:00No Comment

Nonostante il pesante passivo subito la Campolongo Hospital Roller Salerno esce a testa alta dalla sfida contro la corazzata Vercelli. Sull’esito del match hanno pesato come un macigno le assenze degli infortunati Esposito e Di Somma e degli indisponibili La Forgia e Casola. Non  basta un gran cuore ai ragazzi salernitani, guidati dal duo tecnico Rotolo-Stoia (in panchina solo il secondo), per controbattere il maggiore tasso tecnico degli avversari. Finisce 7-2 per i locali, anche se, per quanto visto in campo, il risultato è fin troppo pesante. La Roller, infatti, disputa venti minuti ad altissimo livello, riuscendo anche a passare in vantaggio, dopo soli 5’ con il solito Biancardi. Il quintetto giallo-verde, appare sorpreso dall’avvio deciso dei granata e ci mette un po’ per reagire. Con il passare dei minuti, però, la stanchezza inizia a prendere il sopravvento e la mancanza di cambi dei salernitani, favorisce il gioco del Vercelli. Al 20’ ci pensa l’allenatore-giocatore (uno dei quattro acquisti dei piemontesi in questo mercato di riparazione), Franco Amato (ex di turno) a rimettere in situazione di parità il match. I ragazzi in maglia granata accusano il colpo e non riescono più a contrastare gli attacchi avversari. E’ nuovamente Amato a spianare la strada ai suoi, siglando la rete del vantaggio. In pochi minuti Perin (anch’egli ex di turno e neoacquisto gialloverde), Francazio e nuovamente Perin, vanno in rete, portando i piemontesi sul risultato di 5-1. Da registrare, quando il risultato era ancora sul 3-1, un palo dell’esordiente Andrea Mellillo (nella foto), giovane attaccante della Roller, che avrebbe potuto rimettere in carreggiata i suoi. Nella seconda frazione di gioco i salernitani accorciano subito le distanze con capitan Di Concilio e cercano di riportarsi in partita. La ghiotta occasione capita a Biancardi, che però si lascia parare dall’esperto Ortogni un tiro di rigore. L’ex di turno Franco Amato, non si accontenta, è strappa applausi agli oltre duecento spettatori presenti sugli spalti, con una meravigliosa realizzazione. L’allenatore-giocatore conferma le sue doti da fuoriclasse e batte Marrazzo con una rete spettacolare: pallina alzata da dietro porta e schiacciata nel set opposto. Mister Stoia, con il risultato ormai compromesso, da spazio ai giovani, inserendo Stanzione, esordiente in serie A2 e Durante. A questo punto, c’è tempo soltanto per vedere la rete di Costanzo, che chiude definitivamente i conti. Vittoria importante per i gialloverdi, che ora hanno davanti tutto il girone di ritorno per risalire la classifica e giocarsi la possibilità di promozione in A1. Soddisfazione, però, anche in casa Roller, in quanto il mister Stoia ha notato numerosi passi in avanti rispetto alle precedenti uscite esterne. “Nonostante la sconfitta -commenta – sono soddisfatto per quello che hanno fatto i miei ragazzi. Per ben venti minuti abbiamo tenuto testa ad una delle formazioni più forti del girone. Poi, un po’ la stanchezza per il lungo viaggio, un po’ i pochi cambi che avevamo a disposizione, ci hanno notevolmente penalizzato. Nonostante le assenze di diversi elementi, devo dire che tutti si sono comportati bene, anche i giovani Mellillo, Stanzione e Durante. I ragazzi hanno mostrato di avere carattere e ciò è fondamentale per il prosieguo di stagione. Martedì sera con il Matera sarà obbligatorio fare punti per allontanarci dai bassifondi della classifica”. Martedì sera (ore 20,30), infatti, la Roller, sarà di scena al “Palatilimieri”, dove affronterà il Matera in un delicatissimo derby del sud, il cui risultato sarà fondamentale per il prosieguo di stagione del quintetto salernitano.

 

Lascia un commento!

Devi essere logged in per inserire un commento.