Home » • Salerno

Salerno: inceneritore e variante, Afeltra “Illegittimo ed incivile il provvedimento del Comune”

Inserito da on 1 gennaio 2011 – 05:56No Comment

“Si tratta di un provvedimento incivile che non pensa minimamente al bene dei cittadini ma che è frutto di una pura bega politica”. Così Geppino Afeltra, presidente dell’associazione “Salernitani – Campani nel mondo” commenta l’esito del consiglio comunale di mercoledì che, con trenta voti favorevoli e tre contrari, ha approvato la variante urbanistica che cambia la destinazione d’uso di sei ettari dei diciotto originariamente destinati alla costruzione del termovalorizzatore in localitá Cupa Siglia. “Si tratta di un atto illegittimo ed irresponsabile – prosegue Afeltra –  varato solo per impedire che fosse la Provincia ad effettuare la gara d’appalto. La nostra associazione è stata contattata da tanti cittadini che, ormai lontani dal territorio locale, hanno appreso la notizia dai loro familiari. Sono tutti sconcertati da questo  “atto di forza” del Comune che, in tal modo, ha anteposto una questione personale al bene collettivo. La cosa che più mi sconvolge – prosegue Afeltra – è l’atteggiamento dell’Udc e dei due consiglieri del Pdl Giuseppe Zitarosa e Damiano Stasi che pure hanno votato a favore della “folle scelta” di De Luca. Mi auguro che il Tar, davanti al quale la Provincia ha già impugnato la delibera, dia ragione a Cirielli salvaguardando così un bene primario strumentalizzato invece da De Luca per puri scopi politici. Il sindaco – conclude Afeltra – dovrebbe pensare a quelle che erano state le sue promesse in campagna elettorale quando pose l’emergenza rifiuti, che in Campania è  gravissima, come primaria della sua battaglia politica. L’augurio che gli rivolgo, ad apertura del nuovo anno, è che possa essere “illuminato” soprattutto alla luce dell’ultima indagine della Procura che lo vede indagato con Di Lorenzo, proprio sulla questione termovalorizzatore”.

 


Lascia un commento!

Devi essere logged in per inserire un commento.