Home » • Agro Nocerino Sarnese, Cava e Costiera

Cava de’ Tirreni: atti vandalici contro la casetta di Babbo Natale

Inserito da on 1 gennaio 2011 – 03:44No Comment

I soliti vandali colpiscono ancora. Approfittando dello scoccare della Mezzanotte e dei fuochi pirotecnici che hanno illuminato la vallata sono state fatte esplodere questa notte alcune bombe carta davanti alla casetta di Babbo Natale, montata dai volontari e simpatizzanti dell’associazione Malusa in largo Bonifacio IX. Ingenti i danni arrecati alla struttura in legno smembrata per trequarti dalle deflagrazioni. I balordi hanno, inoltre, approfittato dell’occasione per “violare” l’interno della struttura in legno asportando la cassetta con tutto l’incasso della giornata di festa: le donazioni volontarie dei cavesi a favore delle suore alcantarine di Passiano e delle loro attività di carità. Grande la delusione vissuta dagli aderenti all’associazione di cui è presidente Rosanna Milito quando questa mattina recandosi sul posto per la solita distribuzione di cioccolata calda e zeppole in cambio di un gesto di solidarietà si sono trovati di fronte a tale atto vandalico. Immediatamente sul posto sono stati chiamati gli agenti della Polizia Locale e i Carabinieri che hanno provveduto a verbalizzare i danni. Oltre alla casetta, prontamente risistemata dai volontari della Malusa per ospitare già domattina, 2 gennaio, il babbo Natale e la distribuzione di dolci pro Alcantarine, danni sono stati arrecati all’arredo urbano di Largo Bonifacio IX. Rotte, sempre per le deflagrazioni,  una panchina in pietra e la seduta in muratura di fronte. Condanna del gesto da parte del sindaco Marco Galdi. “Purtroppo non è la prima volta che si deve registrare un atto vandalico nel cuore della città. Nemmeno un nobile scopo e un forte segno del  Natale sono stati risparmiati. Spero che sia stata una bravata dettata dall’euforia della Mezzanotte e che si ponga fine a simili episodi che testimoniano la mancanza di rispetto per il bene comune. Mi auguro che gli autori al momento ignori vengano scoperti e puniti”.  Amarezza e delusione per l’ “attentato” subito dalla casetta natalizia sono state espresse dal consigliere comunale Matteo Monetta, insieme alla moglie Rosanna Milito fondatore dell’ass. Malusa che ha allestito al largo Bonifacio IX la casetta e la raccolta di fondi per le suore di Passiano. Immediatamente i volontari della sua associazione hanno rimesso in piedi la struttura questa mattina, nonostante fosse il Capodanno, mettendola in condizione già da domani mattina di ospitare nuovamente decine e decine di bambini in visita alla casetta di Babbo Natale.   Le indagini stanno andando avanti in queste ore per arrivare a identificare gli autori del gesto. Si stanno controllando allo scopo anche le telecamere poste all’ingresso della ZTL di piazza Duomo.

Lascia un commento!

Devi essere logged in per inserire un commento.