Home » Senza categoria

Montecorice: Garibaldi insieme a Babbo Natale consegnano l’Unità d’Italia

Inserito da on 27 dicembre 2010 – 01:53No Comment

Si possono celebrare insieme la natività di Gesù fondatore del Cristianesimo, e la nascita dell’unità d’Italia che taglia il traguardo, nel 2011, dei suoi primi centocinquant’ anni?. Il Cilento, laboratorio di idee e proposte innovative, ha dimostrato di si. La dimostrazione è venuta dai comuni di Montecorice e Agropoli che hanno vissuto,così, un’esperienza di grande valore. Due manifestazioni hanno consentito di congiungere, in un discorso unitario, i problemi della scuola e del territorio, il significato del Natale attraverso un originale mostra di Presepi, la necessità di riflettere sui progressi del nostro Paese dopo la gloriosa epopea risorgimentale. Primo appuntamento presso la Scuola Media “ Basilio Focaccia” di Montecorice dove, alcuni mesi prima, erano stati ricordati i due eroi garibaldini Michele e Raffaele Francesco Paolo del Mastro. Il tema preposto dalla Presidente dell”Associazione Cilento Progresso Loredana Del Mastro, discendente diretta delle due “camice rosse”, riguardava ora riflessioni sulla pace e sull’umanità in cammino fino a raggiungere i doveri di ciascuno. La giornata di studio ha consentito a ragazzi, genitori e docenti di approfondire la conoscenza reciproca stabilendo un nuovo rapporto di sinergica comprensione. Moderatore Sergio Vessicchio, si sono potuti alternare il vice preside della scuola  Angelo Meola ( ha illustrato la sua scuola e la difficile sinergia fra scuola e territorio), il Sindaco di Montecorice Flavio Meola ( ha promesso a un ragazzo che il campo sportivo sarà realizzato al più presto, compatibilmente con le disponibilità finanziarie del Comune), Loredana Del Mastro ( ha illustrato l’impegno dell’associazione da lei presieduta per lo sviluppo di Montecorice e delle sue frazioni), il vice Sindaco di Pollica Stefano Pisani ( il ricordo di Angelo Vassallo servito a ribadire la fiducia nelle istituzioni), Rosario Capozzolo ( l’Avis è un bell’esempio di solidarietà sociale), Giuseppe Lembo ( l’ uomo deve rimanere sempre il centro e l’obiettivo di tutte le azioni), il sacerdote Salvatore Della Pepa ( la natività è uno straordinario evento che cresce continuamente di valore), Ermanno Corsi ( l’Italia unita è sempre più un patrimonio dei cittadini che si comportano bene). A testimonianza di quanto la scuola sia il punto di avvio per rigenerare un territorio e di quanto sia indispensabile una didattica adeguata ai tempi, Loredana Del Mastro  ha consegnato attestati di merito ai Presidi che si sono succeduti nella guida della media “Basilio Focaccia”. ( Benito Funicello, Mazzarella Domenico, Saponara..). Momento di particolare suggestione si è vissuto quando Garibaldi (un personaggio Cilentano che vestiva i panni dell’eroe dei due mondi) ha stretto simbolicamente la mano a Babbo Natale : una metafora dello spirito di generosità e amicizia che deve andare ben oltre la celebrazione natalizia. Uguale suggestione, ad Agropoli, per l’incontro sui protagonisti cilentani del Risorgimento. Anche qui, nella piazza “Giardino caduti di Nassiria”, un ambiente segnato dalla magia, dei molti presepi esposti. Gli interventi di Luigi Framontino ( Associazione Turistica Arenosa) , del sindaco Franco Alfieri, di Vincenzo Pepe ( Presidente della fondazione “ Vico”), dell’assessore Francesco Crispino, del sociologo- scrittore Giuseppe Lembo, e del giornalista Ermanno Corsi, hanno ricongiunto la spiritualità del Natale con l’importanza Storica del Risorgimento. Lì è nata l’Unità d’Italia rinata, nel 1946, con l’avvento della Repubblica e della Costituzione. Ultimo Appuntamento si è tenuto nella Chiesa della Madonna del Carmine in Agnone C/to. Dove si è svolto un concerto di Natale, eseguito dal coro “De Vargas Chorus” diretto da Padre Innocenzo Sibillino, concerto voluto sempre dall’Associazione Cilento Progreso, per ricordare Angelo Vassallo. Nell’intervallo del concerto c’è stato l’intervento commovente di Don Salvatore Della Pepa parroco di Acciaroli, che ha ricordato con parole toccanti l’importanza del messaggio di Natale elafigura del Sindaco assassinato.

 .

                                                                              

Lascia un commento!

Devi essere logged in per inserire un commento.