Home » • Salerno

Salerno: Uniat, fondi regionali all’Affitto, lettera aperta al sindaco De Luca

Inserito da on 11 dicembre 2010 – 06:10No Comment

Il Fondo regionale di Sostegno all’Affitto per le annualità 2007 e 2008 si è dimostrato, purtroppo, insufficiente a coprire le esigenze del numero alto di affittuari di abitazioni nella città di Salerno. La ripartizione, infatti, posta in essere dall’Amministrazione comunale dimostra che i finanziamenti attribuiti permettono di soddisfare poco più del 50% delle famiglie ammesse ai bandi pubblicati. La penuria di soldi trasferiti dalla Regione Campania non hanno permesso di venire incontro alle esigenze di poco più di 400 famiglie, composte per il circa 80% di persone anziane e pensionate, che conducono un tenore di vita di grande difficoltà economica. Siamo davvero preoccupati per una situazione che, con la distribuzione delle annualità 2009 e 2010, rischia addirittura di aggravarsi. Il Governo, poi, ha ulteriormente ridotto la dotazione finanziaria del Fondo di Sostegno all’affitto per l’anno 2011, con le immaginabili ripercussioni sulla vasta platea di affittuari che già oggi non riescono a far fronte ai propri impegni. Pertanto chiediamo al Sindaco di Salerno, conoscendo la sua sensibilità, di voler prevedere, relativamente ai nuclei familiari ammessi ai bandi pubblicati, e non finanziati per le annualità 2007 e 2008, un fondo provvisorio di riserva comunale, onde agevolare le esigenze di questi ultimi, in gran parte, come già detto, persone anziane e pensionati che rischiano lo sfratto per morosità, famiglie indigenti per le quali tale situazione diventa una tragedia  senza l’attribuzione del contributo alloggiativo. Facciamo appello al primo cittadino, poi, di voler ripensare, per la ripartizione dei fondi regionali delle annualità successive, alle modalità di assegnazione degli stessi, riequilibrando le quote, concesse ora in parte, alla totalità delle famiglie ammesse ai bandi pubblicati: un po’ meno a qualcuno per sostenere tutti.      

 

 

Lascia un commento!

Devi essere logged in per inserire un commento.