Home » • Agro Nocerino Sarnese, Cava e Costiera

Angri: boom di degustatori a “Dolci & Golosi”

Inserito da on 4 dicembre 2010 – 03:50No Comment

 Oltre settecento gli avventori alla prima serata dell’atteso evento “Dolci & Golosi”, in corso fino a domani nello scenario suggestivo del Castello Doria di Angri. Dopo il taglio del nastro, avvenuto venerdì sera in presenza del sindaco di Angri Pasquale Mauri, il presidente della Confesercenti di Angri Aldo Severino ha dato il via alle visite nelle “Stanze del dolce gusto” nel piano terra del Castello, dove i numerosi degustatori hanno potuto apprezzare le prelibatezze dolciarie e di cioccolateria delle pasticcerie Di Dato (Angri), La Viennetta (Angri), Katia (Nocera Inferiore), Pansa (Amalfi), Pepe (Sant’Egidio del Monte Albino), Sal De Riso Costa d’Amalfi (Tramonti), D’Amora Cioccolato (Angri), Todisco Cioccolato (Sant’Antonio Abate) e Cioccolateria Vesuviana (Scafati). L’evento è alla sua prima edizione, con il patrocinio di Regione Campania, Provincia di Salerno, Comune di Angri, Camera di commercio di Salerno, I.P.S.A.R. “Pittoni” di Pagani, Confesercenti provinciale ed il coinvolgimento dei main sponsor il centro commerciale Iper G, i semilavorati di dolcezza Tedesco ed il caffè Toraldo. Sabato mattina si è tenuto l’interessante convegno su “Le eccellenze della produzione dolciaria della Campania, innovazione e qualità del settore”, che ha visto come relatori Severino, il presidente della Confesercenti provinciale Enrico Bottiglieri, il docente dell’Ipsar Gaetano Califano, l’assessore comunale Giuseppe Mascolo e l’assessore provinciale Antonio Squillante, moderati dal giornalista Agostino Ingenito ed in presenza di un’affollata delegazione di alunni dell’Ipsar “Pittoni”.“Con questa manifestazione intendiamo creare un appeal diverso nei confronti della nostra città –ha sottolineato Severino- ed intavolare con tutti i colleghi commercianti e gli Enti un discorso di collaborazione e promozione per crescere insieme”.“Con il calo delle presenze turistiche dall’uniformità dell’euro come moneta unica –ha dichiarato Bottiglieri- è sempre più necessario puntare sulla produzione e l’ospitalità di eccellenza, ed iniziative come questa sono di fondamentale importanza per rilanciare la nostra economia”. A tal proposito, è stata lanciata l’idea di far partire da Angri “un salone del gusto” per la valorizzazione delle prelibatezze locali e comprensoriali. “E’ un’idea vincente questa kermesse –ne è convinto Califano- perché mette in piazza i prodotti del nostro territorio e valorizza gli operatori del domani, i nostri alunni che da qui a qualche anno fungeranno da veri e propri ambasciatori del gusto nei luoghi dove andranno ad esprimere le proprie competenze”.Mascolo, che ha anche declamato una sua poesia in tema “Torte d’autore”, si è soffermato sul discorso di sprovincializzazione avviato dall’Amministrazione comunale, puntando sul binomio tra turismo e formazione.“E’ un progetto importante –ha concluso Squillante- che ci pone dinanzi alla necessità di capire la vocazione di un terreno, e puntare di conseguenza le risorse su un target e sui relativi progetti piuttosto che su altri”. In serata, riaprirà i battenti il “Castello delle Dolcezze” con la visita per le “Stanze del dolce gusto”. Domenica 5 dicembre, ultimo giorno di eventi, si partirà alle ore 10 e 30 con il work shop su “Gli istituti alberghieri: fucina di talenti della cucina e della pasticceria in Italia”, mentre alle 17 si terrà il work shop “I talenti d’Italia” con il “maestro pasticciere dell’anno” Sal De Riso che incontrerà cittadini, studenti, appassionati ed esperti del settore. Gran chiusura con le visite-degustazioni per le “Stanze del dolce gusto”.

   

Lascia un commento!

Devi essere logged in per inserire un commento.