Home » Sport

La Salernitana ancora alle prese con infortuni e squalifiche

Inserito da on 2 dicembre 2010 – 00:26No Comment

Maurizio Grillo

Le disposizioni della Lega Pro sono molto rigide in materia di impiego di due Under in formazione, ma consente anche agli allenatori ben otto bonus di poterne fare a meno, ed è proprio questo il rebus che mister Breda deve sciogliere dopo al squalifica di Legittimo. Stando alle ultime indicazioni, la formazione che affronterà la squadra di mister Mangone potrebbe presentare il solo Ragusa quale under, in quanto il tecnico granata sarebbe orientato a schierare come esterno basso destro l’esperto Accursi, anziché il giovane Altobello e dirottando Balestri sull’out opposto, visto che la coppia centrale Peccarisi – Murolo viene considerata intoccabile. Nessun problema, invece, per la sostituzione di Pestrin, magari si potrebbe ipotizzare un cambio di modulo che vedrebbe un impiego di Carcuro o di Falzerano, dando per scontato il rientro di Merino, che sembra aver superato finalmente i problemi alla caviglia. Il trainer granata potrebbe confermare il suo “preferito” 4 3 3 ed in questo caso ad affiancare Carrus e Montervino ci sarebbe Carcuro, con Merino, Ragusa e Fava a comporre il trio d’attacco, se invece Breda dovesse optare per un più razionale 4 2 3 1 allora ci sarebbe un ballottaggio tra il giovane Falzerano e Carcuro. Volendo scendere nei particolari si potrebbe pensare a Carrus e Montervino a presidiare la zona nevralgica del campo con Ragusa, Merino e Carcuro o Falzerano alle spalle dell’unica punta Fava, schema che consentirebbe al Maradona delle Ande di poter giostrare in una posizione centrale e non defilato sull’out destro, mentre i due esterni alti avrebbero una certa copertura con i due mastini situati alle loro spalle. Ovviamente Breda potrebbe, invece, far continuare a giocare la squadra allo stesso modo, chiaramente è l’unico deputato a fare le scelte, ma soprattutto è colui il quale è a stretto contatto con tutti i calciatori della rosa e quindi sa perfettamente chi e come far giocare  contro la temibile Reggiana, che giunge a Salerno assetata di punti. La compagine emiliana, infatti, dopo lo smacco interno di lunedì scorso contro il Bassano, non intende concedersi ulteriori passi falsi, anzi proprio contro una diretta concorrente alla vittoria finale, vuole recuperare il terreno perduto, conquistare l’intera posta in palio e staccare i granata, a cui sono appaiati in classifica con 22 punti. Intanto la tifoseria continua a seguire con una certa preoccupazione tutte le notizie che riguardano la società, ovviamente l’auspicio e l’invito che rivolge al presidente Lombardi è quello di un suo intervento per far chiarezza, troppe, tante le illazioni che circolano sullo stato finanziario del Club di Via S. Leonardo, una discesa diretta in campo del patron servirebbe a sgombrare il campo da eventuali notizie false e tendenziose e permetterebbe ai tifosi di concentrarsi solo ed esclusivamente sulla squadra, con gli ovvi benefici  che il calore del popolo granata può dare ai fini del raggiungimento dell’obiettivo prefisso.

Lascia un commento!

Devi essere logged in per inserire un commento.