Home » • Valle dell'Irno

Baronissi: Polis, Campania, Basilicata, Molise, Marche e Abruzzo, emergenze tra sprechi e ricostruzioni infinite

Inserito da on 30 novembre 2010 – 05:29No Comment

 Un convegno d’alto profilo per analizzare – sulla scorta di uno studio condotto dall’Osservatorio permanente sul dopo sisma – le dinamiche politiche, economiche, sociali ed urbanistiche che hanno segnato gli ultimi quattro terremoti italiani. Riparte da questo momento di contaminazione culturale, la nuova campagna di tesseramento dell’Associazione Polis di Baronissi. Un momento di analisi, partendo proprio dal sisma del 1980 che colpì Campania e Basilicata sino ad arrivare alle macerie dell’Abruzzo. E’ questa la traccia dell’incontro, organizzato da Polis e patrocinato dal Comune di Baronissi, in programma venerdì 3 dicembre 2010 alle ore 18,30 presso l’aula consiliare “R.Iuliano”. «Abbiamo scelto un tema forte, qual è il terremoto, per fare un viaggio lungo trent’anni e cercare di capire com’è cambiato il nostro territorio – sottolinea il vice presidente Eleonora Piccolo – sotto il profilo sociale, culturale, urbanistico ed economico. E lo faremo in primis con i curatori dello studio raccolto nel libro “Le Macerie Invisibili”, che presenteremo, coinvolgendo nella discussione politici, scrittori, ingegneri e studiosi della materia. E’ un incontro rivolto soprattutto ai giovani, a chi non ha vissuto il dramma il sisma – prosegue – perchè è importante allargare a tutti il valore della memoria come momento indispensabile per costruire il futuro di ciascuno di noi».Dopo i saluti del vice presidente di Polis, a relazionare sui numeri della gestione delle emergenze e sulla fase successiva della ricostruzione degli ultimi quattro terremoti d’Italia saranno Giuseppe Napoli e Manuela Cavalieri, curatori del volume, mentre daranno un contributo alla discussione il Sindaco di Baronissi Giovanni Moscatiello, il Presidente della Fondazione MIdA (che ha finanziato la ricerca) Franco D’Orilia, il Presidente dell’Ordine degli Ingegneri di Salerno Armando Zambrano, il Procuratore della Corte dei Conti della Regione Basilicata Michele Oricchio, lo scrittore e paesologo di Bisaccia Franco Arminio, l’Assessore regionale all’Ambiente Giovanni Romano.

 

 

 

Lascia un commento!

Devi essere logged in per inserire un commento.