Home » Cannocchiale

Angri: grande successo per Paola Gassman

Inserito da on 27 novembre 2010 – 00:00No Comment

Sergio Ruggiero Perrino

Ieri 26 novembre, ad Angri,  presso l’ex sala consiliare di Palazzo Doria, oggi adibita a sala teatrale, c’è stata una coinvolgente ed importante serata culturale.  Infatti nell’ambito della rassegna natalizia, programmata dall’Assessore alla cultura, al turismo e allo spettacolo Giuseppe Mascolo, è intervenuta Paola Gassman, figlia di Vittorio, uno dei più grandi e conosciuti attori teatrali e cinematografici del Novecento italiano, presentando Luoghi indiscreti della memoria, un recital di poesie di autori vari.  Paola Gassman, diplomata all’Accademia d’arte drammatica “Silvio D’Amico”, ha recitato alcune poesie di Ungaretti, D’Annunzio, Madre Teresa di Calcutta, Jacopone da Todi e del padre Vittorio sottolineando  il ruolo fondamentale della donna nella società odierna. Toccante è stata l’interpretazione del V Canto dell’Inferno del divin poeta Dante Alighieri, in cui si celebra il tormentato amore tra Paolo e Francesca. Un’ottima affluenza di pubblico, attento e rapito da poesie che hanno dato lustro alla letteratura italiana, conferma, senza alcun dubbio, che Angri e gli angresi meritano serate culturali di elevato pregio. Un plauso all’Amministrazione Mauri, perché dopo anni di grigiore artistico e culturale, si sta adoperando affinché Angri possa ospitare, all’interno delle sue kermesse, artisti e programmi di grande spessore socio-culturale. 

 

 

Lascia un commento!

Devi essere logged in per inserire un commento.