Home » • Valle dell'Irno

Mercato San Severino: Premio scientifico “Francesca Mancuso”

Inserito da on 26 novembre 2010 – 04:43No Comment

Sabato 27 novembre, nell’aula magna del Liceo Scientifico “F.Severi” di Salerno, ha luogo la VI edizione del “Premio alla ricerca scientifica e all’impegno sanitario sociale in campo oncologico Francesca Mancuso”, organizzato dall’Associazione “Angela Serra”, sezione “Luana Basile” di Bracigliano, presieduta da Arturo Iannelli (“Premio Guido Di Domenico”).L’evento si avvale del patrocinio della Provincia di Salerno, dei Comuni di Salerno, Mercato S. Severino, Bracigliano, della società “Salerno solidale” Spa, dell’Azienda ospedaliera sanitaria OO.RR. “S. Giovanni di Dio e Ruggi D’Aragona” e della Fondazione IRCCS (Istituto Nazionale Tumori). L’inizio delle attività, è previsto alle ore 9,00, con un seminario dedicato agli studenti: “La cultura della prevenzione come arma per il futuro benessere”, con gli interventi, tra gli altri, di Renato Peduto, dirigente scolastico del “Severi”, Eva Avossa, Assessore alla Pubblica Istruzione del Comune di Salerno, Antonio Iannone, Assessore alle Politiche Giovanili della Provincia di Salerno. Alle ore 17,30, seguirà il Premio scientifico, con la seconda fase dei lavori, alla quale prende parte Carmine Landi, cardiologo, Consigliere comunale di maggioranza del Comune di Mercato S. Severino e Presidente della Commissione Consiliare delle Politiche Sociali, con l’intervento di Massimo Federico, ordinario di oncologia medica presso la facoltà di medicina e chirurgia dell’Università di Modena e Reggio Emilia. Infine, verranno consegnate le pergamene alle scuole che hanno partecipato al seminario della mattina e seguirà una cena sociale. “La prevenzione dei tumori – spiega il dott. Carmine Landi – resta l’arma più efficace per contrastare la malattia. Nella Regione Campania, l’incidenza dei tumori è del 17% in più rispetto alla media nazionale. Un dato che dovrebbe spingere l’avvio di studi epidemiologici con il C.N.R. (Centro Nazionale di Ricerca), in particolare puntando l’attenzione  sull’inquinamento ambientale, sulle infiltrazioni dei veleni nelle falde acquifere. Nel comprensorio della Valle dell’Irno, dell’Agro-Nocerino-Sarnese e del Solofrano, si rilevano molti casi di tumori del sangue e polmonari. L’attività di queste Associazioni nella lotta al cancro, dunque, è preziosa e va incoraggiata”. L’Associazione “Angela Serra” per la ricerca sul cancro, venne costituita a Modena nel 1987 per onorare la memoria di Angela, giovane medico, deceduta a soli 29 anni per un tumore. Nell’aprile 2005, fu inaugurata la sezione di Salerno “Luana Basile”, giovane ragazza di Bracigliano che, a soli 21 anni, morì a causa dello stesso male. L’Associazione è impegnata da anni nel diffondere la cultura della prevenzione primaria. Ha, al suo attivo, la realizzazione di una moderna ed efficace rete di servizi oncologici per la provincia di Salerno. Ha attivato anche il Telefono oncologico, mezzo a sostegno dei pazienti durante l’intera fase che precede la diagnosi oncologica.

 

 

Lascia un commento!

Devi essere logged in per inserire un commento.