Home » • Valle dei Picentini e Piana del Sele

Paestum: Bmta, l’Italia nei desideri del nord Europa e dell’est asiatico

Inserito da on 20 novembre 2010 – 03:27No Comment

  Sono i buyers giapponesi ed olandesi quelli pronti a scommettere sulle mete archeologiche italiane per il 2011. Toscana, Roma e Paestum le destinazioni maggiormente opzionate tra tutte quelle proposte dai circa duecento sellers, operatori dei diversi comparti turistici provenienti da tutta Italia, presenti oggi al Workshop di incontro tra domanda e offerta svoltosi nell’ambito della XIII edizione della Borsa Mediterranea del Turismo Archeologico di Paestum. “Una contrattazione sempre più proficua” testimoniano alcuni tour operator esteri, come la “Smook” e la “Vesuvio Tour”, entrambi operativi in Olanda, al terzo anno di partecipazione al workshop di Paestum. L’uno specializzato in case vacanze con un booking nel 2010 di 1.300 prenotazioni, di cui un 30% verso la Costiera Amalfitana e Paestum, l’altro in fly and dry ed itinerari de charme, affermano che ben il 30% del proprio attuale volume di affari è prodotto dai contatti avuti nella contrattazione della BMTA. E che il mercato olandese è sottovalutato dall’Italia in generale e dalla Campania in particolare. Sul ritorno dei giapponesi invece contano con certezza i sellers, come la Biga Travel e la catena Best Western,  a giudicare dall’interesse più che concreto mostrato loro dai buyers asiatici presenti. Interessati alle bellezze archeologiche, in particolare a quelle campane e laziali si sono dichiarati pronti a far convergere in Italia quei flussi turistici temporaneamente calati gli scorsi anni ma già in ripresa nel 2010.

 

 

 

Lascia un commento!

Devi essere logged in per inserire un commento.