Home » >> Sanità

Salerno: Politiche Sanitarie, Odierna “Il Centro Tumori sarà riorganizzato”

Inserito da on 12 novembre 2010 – 06:17No Comment

“Il Centro tumori è una struttura importante per la prevenzione quanto per la ricerca e la raccolta di informazioni sui malati di cancro residenti nel territorio salernitano. La Provincia di Salerno farà il possibile perché il Centro resti aperto, nonostante le difficoltà di gestione”. Lo afferma l’Assessore alle Politiche Sanitarie, Sebastiano Odierna.  “Il Registro Tumori- continua- è uno strumento indispensabile per la prevenzione e la ricerca, perché sopperisce all’assenza in tutte le strutture ospedaliere nazionali, pubbliche o private, dell’obbligo di archiviare i dati relativi alla diagnosi e alla cura dei tumori”. Ha poi aggiunto: “Per quanto riguarda il Registro Tumori della Provincia di Salerno, il mio impegno è diretto alla riorganizzazione dello stesso con personale competente, specializzato, in grado di ricercare attivamente le informazioni attraverso l’accesso alle cartelle cliniche dei pazienti, di codificarle, archiviarle per renderle, poi, disponibili per studi e ricerche. L’unica pubblicazione risale al 2004; l’Amministrazione Cirielli, preso atto delle dimissioni del dott. Andrea Donato, lo scorso anno, ha provveduto a nominare come Direttore del Centro Tumori il dott. Luigi Cremone, Responsabile dell’Unità di Senologia dell’Ospedale Santa Maria dell’Olmo di Cava de’ Tirreni. Le difficoltà di riorganizzare il centro non sono state poche, perché non solo ci si è trovati ad affrontare grosse difficoltà economiche, ma la struttura è stata rinvenuta, all’atto dell’insediamento della Giunta Cirielli, priva di personale in grado di svolgere un lavoro altamente tecnico. E’ doveroso, dunque, smentire l’intenzione di chiudere il Centro Tumori. Stiamo lavorando, perché si ottimizzi la raccolta dei dati essenziali per la ricerca sulle cause del cancro, la valutazione dei trattamenti più efficaci, la progettazione di interventi di prevenzione e programmazione delle spese sanitarie.”

Lascia un commento!

Devi essere logged in per inserire un commento.