Home » • Agro Nocerino Sarnese, Cava e Costiera

Cava de’ Tirreni: “Casa Serena”

Inserito da on 10 novembre 2010 – 04:32No Comment

Si è tenuta a Cava de Tirreni la seduta della I Commissione Consiliare Statuto e Regolamenti, congiunta con quella sanità e servizi sociali. Tra i punti trattati e discussi certamente, il più importante è stato quello relativo all’approvazione dello schema di regolamento per la gestione della casa albergo per anziani “Casa Serena”. Numerosi sono stati gli interventi susseguitosi in sede di commissione non solo dei consiglieri presenti Landolfi Vincenzo, Vincenzo Bove, Enrico Polichetti e Luigi Gravagnuolo ma anche dei numerosi familiari degli anziani che sono ospitati nell’ex Onpi; “l’amministrazione – ha ribadito più volte il consigliere Gravagnuolo - dovrebbe aprire un tavolo di concertazione permanente con la Regione Campania e con l’assessorato ai servizi sociali che veda la partecipazione di tutti coloro che in maniera diretta o indiretta sono interessati alla vicenda di Casa Serena, quindi, non solo degli esponenti istituzionali ma anche di una rappresentanza dei familiari degli anziani che sono ospitati e del personale che ci lavora.“La situazione di casa serena – ha affermato il consigliere Michele Mazzeo – è una situazione analoga alla sanità ed è chiaro che bisogna guardare al quadro economico che comincia ad essere molto difficile. Nel momento in cui bisogna stringere la cinghia non bisogna pregiudicare i diritti dei cittadini che vanno salvaguardati, perché un comune serio e un’amministrazione sensibile a certe problematiche deve stabilire un livello di assistenza dignitoso per questi anziani. Partendo da questo punto si iniziano a fare i conti e se ci sono una serie di sprechi si eliminano o si iniziano a ricercare risorse e non si può giustamente abbassare il livello dei diritti perché non ci sono soldi.” Questo schema di regolamento – ha precisato il presidente della Commissione, consigliere comunale, avv. Giovanni del Vecchio – non può prescindere dal discorso dei finanziamenti che la regione deve erogare sia per l’anno in corso che per l’anno successivo. La situazione economica è molto critica – sottolinea il consigliere – se non ci sarà chiarezza da parte della regione in ordine a questi finanziamenti, la casa di riposo rischia seriamente la chiusura. Il sindaco, il consigliere regionale  Giovanni. Baldi e l’assessore ai servizi sociali, Vincenzo Lamberti, subito si sono attivati tenendo  numerosi incontri con l’assessore regionale ai servizi sociali per portare a conoscenza la critica situazione in cui versa casa serena e trovare soluzioni che vadano nella direzione d un completo soddisfacimento delle esigenze degli anziani e dei loro familiari che stanno vivendo questo dramma”

Lascia un commento!

Devi essere logged in per inserire un commento.