Home » >> Politica

Salerno: Pdl, De Luca voleva usare per i marciapiedi fondi regionali per nuovi alloggi E.R.P.

Inserito da on 3 novembre 2010 – 06:32No Comment

 Un numero crescente di famiglie e soprattutto di giovani coppie lascia Salerno per la difficoltà di trovare soluzioni abitative convenienti ed il Comune pensa bene di proporre alla Regione Campania di stornare cospicui fondi per la realizzazione di nuovi alloggi, destinandoli a non precisate “Infrastrutture ed Urbanizzazioni”. Trattasi di una scelta a dir poco discutibile dell’Amministrazione De Luca, che non a caso è stata stoppata da “Palazzo Santa Lucia”.Esiste una Legge regionale, la 24/2003, che prevede agevolazioni nell’acquisto di alloggi di edilizia residenziale pubblica, di proprietà dei Comuni, delle quali possono beneficiare gli assegnatari. Ma l’art. 5 della legge dice anche che, in base ad un apposito piano di vendita, le somme così ricavate dai Comuni vanno destinate per il 75% a piani di recupero e riqualificazione ed alla costruzione di nuovi alloggi per dare risposta ai bisogni abitativi della cittadinanza e per il 25% al ripianamento  del deficit degli enti proprietari. Ebbene, contravvenendo all’evidente spirito di questa normativa regionale che mira ad incoraggiare il cosiddetto “Social Housing”, il Comune di Salerno ha presentato un piano vendita degli alloggi E.R.P. di ben altro segno. Dal piano presentato nel settembre scorso al Settore “Edilizia Pubblica Abitativa” della Regione Campania si evince infatti la volontà del Comune di Salerno di destinare oltre il 50% del ricavato della vendita degli alloggi, pari ad oltre 8 milioni e mezzo di euro, a generiche “infrastrutture ed urbanizzazioni” anziché a piani di recupero e soprattutto di costruzione di nuovi alloggi. Ecco perché l’Assessore regionale al ramo, Martusciello, ha per ora imposto l’altolà al piano di vendita degli alloggi E.R.P. che rientrano nel patrimonio del Comune di Salerno.Crediamo che i Salernitani debbano essere informati di questa circostanza, che fa sorgere più di un interrogativo sulla politica abitativa dell’Amministrazione De Luca, interessata come al solito a piegare tutto ai propri fini, anche quando questi distorcono le positive finalità di una Legge regionale che mira invece a rispondere alla legittima “fame di case” che crea disagi in tutta la Campania, Salerno compresa. Evidentemente a De Luca preme realizzare marciapiedi anziché case a buon mercato per le nostre famiglie ed i nostri giovani.

 I Consiglieri Comunali  Antonio Pierro-Roberto Celano

 

Lascia un commento!

Devi essere logged in per inserire un commento.