Home » • Valle dell'Irno

Mercato San Severino: osservatorio comunale disagio giovanile

Inserito da on 30 ottobre 2010 – 05:38No Comment

Giovedì 28 ottobre, durante un’apposita conferenza stampa, è stato presentato il nuovo “Osservatorio Comunale sul Disagio Giovanile”. La struttura comunale, di cui è Presidente Onorario il Sindaco Giovanni  Romano, è diretta dal dottor Gennaro Sammartino, responsabile del “Laboratorio Dipendenze” dell’Asl, ubicato presso la struttura di via Pizzone, al Capoluogo. Sammartino e’ stato nominato dall’Amministrazione Comunale, quale specialista del settore e va a supportare l’impegno che su questo versante sta profondendo l’assessore alle politiche giovanili della Città di Mercato S. Severino, Rosario Bisogno. L’Osservatorio comunale, infatti, e’ coordinato dallo stesso Assessore Comunale alle Politiche Giovanili, Rosario Bisogno, che si avvale della collaborazione, nel ruolo di segretaria, della dipendente comunale dr.ssa Carla Casale e di un gruppo di lavoro in via di composizione. La struttura comunale, rilanciata fortemente per volontà del primo cittadino Giovanni Romano, ha siglato un accordo con un Osservatorio di Roma, denominato “P.E.S.C.I.” (Progetti e Prevenzione, Educazione, Studio, Ricerca, Criminalità Giovanile, Informazione). A seguito di tale intesa, l’Osservatorio sanseverinese si avvarrà della consulenza e della collaborazione di due Docenti Universitari dell’Università “La Sapienza” di Roma, Rosanna Alfieri, criminologo e docente di pedagogia generale, e Gloria Mazzeo, docente di antropologia sociale. Un apporto di spessore e di qualità, che rendono il gruppo di lavoro guidato dal dr. Sammartino di primissimo livello.“Il nostro Osservatorio” – ha affermato  durante la conferenza stampa l’Assessore Bisogno – “si propone di puntare sulla prevenzione; di seguire, insieme alle Istituzioni, i temi del disagio giovanile, di monitorare le attività e le presenze sul territorio, di fare da tramite fra la gioventù e le stesse Istituzioni. Cercheremo di aiutare tutti i giovani in difficoltà e prestare grande attenzione ai fenomeni delle dipendenze.”. “Ringrazio il Sindaco Romano e l’intera Amministrazione Comunale – ha aggiunto il dott.Sammartino – “per la fiducia accordatami e per la nomina caduta sulla mia persona. Da tre anni, dirigo il “Laboratorio Dipendenze” dell’Asl di via Pizzone, ho già incontrato un’infinità di giovani con vari problemi, avvalendomi della collaborazione e dell’aiuto di Domenico Gioia, Miccio Mirella, Emilio Esposito, Anna Lucia Grimaldi, Anna Rita Genovese. Con l’Osservatorio, cercheremo di coinvolgere tutte le componenti della società: Amministratori pubblici, operatori dei servizi sociali, Associazioni, insegnanti, cittadini comuni”.“Con l’Osservatorio “P.E.S.C.I.” – ha spiegato la Docente Gloria Mazzei – lavoriamo a Roma da tre anni. Il problema del disagio giovanile e delle dipendenze, va affrontato con un approccio interdisciplinare, perché necessita di una visione a trecentosessanta gradi. Si tratta di un fenomeno che, in quanto  trasversale, necessità di un tipo di approccio consequenziale”. “Abbiamo risposto subito con amore e voglia di lavorare” – ha aggiunto la Docente Rosanna Alfieri – alla richiesta di collaborazione. E siamo entusiasti di questo programma, che parte da esperti ed amministratori di una delle Città più sensibili della Regione Campania.Ai ragazzi va fatto comprendere anche l’atteggiamento del corpo come linguaggio subliminale. Siamo disponibili ad incontrare il mondo della scuola, con il progetto “La mènte ménte, il corpo no”.

 

Lascia un commento!

Devi essere logged in per inserire un commento.