Home » • Salerno

Giovane Italia Salerno, vergognoso lo stop ai ticket agevolati

Inserito da on 28 ottobre 2010 – 05:59No Comment

Da dicembre, sui bus Cstp anche gli over 65 dovranno pagare la tariffa piena. Lo stop è stato comunicato dal Consorzio Unico in seguito alla morosità del Comune di Salerno con lo stesso Consorzio. La Giovane Italia di Salerno, movimento giovanile unico del PdL, in collaborazione con il consigliere circoscrizionale Rosario Peduto, prepara una singolare iniziativa di protesta: la distribuzione di fac-simile di biglietti di bus.«Nella città in cui il Natale comincia con due mesi di anticipo neanche i “regali” si fanno attendere – dichiara Antonio Mola, presidente provinciale vicario della Giovane Italia – Ecco che, quasi fosse un piccolo prezzo da pagare per lo spettacolo delle Luci d’artista, che d’artista non sono, l’amministrazione comunale ha deciso di fare un “dono” quanto mai sgradito ai cittadini più bisognosi di servizi pubblici: gli anziani a basso reddito. Lo stop ai ticket agevolati è vergognoso: il Comune non riesce a pagare un debito, che viene definito irrisorio, ma in pompa magna prepara l’evento delle luminarie, come se queste risolvessero i problemi sociali dei salernitani. Per questo nel fine settimana i militanti salernitani del movimento distribuiranno alle fermate degli autobus dei volantini fac-simile dei biglietti recanti la scritta: “questo è l’unico abbonamento che il Comune può offrirvi”».«La vicenda è sintomatica di come il Comune di Salerno gestisce la spesa pubblica: tutto sfarzo e nessuna sostanza – conclude Rosario Peduto, consigliere circoscrizionale del PdL – Bisogna ridare assolutamente dignità al modo in cui vengono utilizzati i soldi pubblici: non è ammissibile che vengano impiegate risorse per iniziative del tutto secondarie alle reali esigenze sociali dei salernitani. Insomma, non è tollerabile che la megalomania del Sindaco venga pagata dalle fasce più deboli e svantaggiate della popolazione»

Lascia un commento!

Devi essere logged in per inserire un commento.