Home » • Salerno

Salerno: modifica stemma araldico Provincia, variazioni di bilancio e mozione pedaggio autostrada A3

Inserito da on 23 luglio 2010 – 06:10No Comment

Ipotesi di cambio dello stemma araldico della Provincia di Salerno. Lo ha preannunciato in Consiglio provinciale il Presidente, On. Edmondo Cirielli. “Stiamo valutando la possibilità di modificare l’attuale stemma – ha detto – introducendo la croce dell’antica Repubblica di Amalfi, che è immediatamente riconoscibile”. Il Presidente Cirielli ha poi espresso il suo apprezzamento per le notizie positive circa il piano sanitario, annunciando la convocazione a settembre di un consiglio monotematico sull’argomento.  Nel corso della seduta il Presidente del Consiglio, Fernando Zara, ha comunicato all’assise il nuovo capogruppo del Gruppo Misto, Salvatore Memoli, l’adesione al gruppo PdL-Principe Arechi dei Consiglieri Ludovico Buonomo e Attilio Pierro e annunciato gli avvicendamenti nelle commissioni consiliari permanenti in seguito agli insediamenti nel gruppo consiliare PdL. Il Consiglio provinciale ha poi approvato quattro provvedimenti economico-finanziari. Due di essi riguardano il riconoscimento dei debiti fuori bilancio contratti dalle precedenti amministrazioni. Il primo è relativo ad una vertenza di lavoro fatta da 44 dipendenti che sostenevano di aver svolto, nel corso del 2005, mansioni superiori per le quali doveva essere riconosciuta un’indennità aggiuntiva rispetto allo stipendio base. La Provincia, relativamente a questa vertenza, è stata condannata parzialmente nei confronti di soli 5 dipendenti per una somma complessiva di 39 mila euro. L’altro è relativo alla condanna della Provincia di Salerno da parte del Tar Campania, che ha riconosciuto il pagamento a favore della famiglia Del Gaudio di un importo di 32mila euro, in quanto nel periodo 2002-2007, non è stato garantito a favore del ragazzo disabile il trasporto scolastico dal suo domicilio all’Istituto scolastico superiore frequentato. Ratificate inoltre le variazioni di bilancio deliberate dalla Giunta provinciale. La prima stabilisce la destinazione dell’avanzo di amministrazione relativo all’esercizio 2009 che complessivamente ammonta a 3.031.869,55 euro. Questa somma è stata ripartita nel seguente modo: 300mila euro accantonati sul fondo rischi della Provincia, 1.800.000 al finanziamento dei debiti fuori bilancio provenienti da esercizi precedenti, 800mila al finanziamento dei debiti fuori bilancio derivanti dal mancato finanziamento delle obbligazioni contratte dalla Provincia con la Meridionale Multiservice. La restante parte è servita per finanziare spese non ripetitive.  Con l’altra variazione di bilancio, il cui importo complessivo è di 7.573.000 euro, si è garantito il finanziamento a favore dei Centri per l’impiego per una somma complessiva di circa 400mila euro; sono stati stanziati 865.000 euro a favore dell’aeroporto di Pontecagnano per finanziare l’operazione Alitalia e c’è stato il prestito di 2.500.000 euro a favore dell’EcoAmbiente Spa. “In questo modo – ha precisato l’Assessore al Bilancio, Antonio Squillante – la società provinciale eviterà di ricorrere a prestiti bancari il cui costo sarebbe stato sicuramente più oneroso rispetto a quanto la Provincia di Salerno deve riconoscere al tesoriere”. Votata poi all’unanimità la mozione del Consigliere Massimo D’Onofrio sul pedaggio dell’autostrada A3, dopo l’emendamento di affidare sia al Presidente Cirielli che al Presidente Zara “il compito di difendere gli interessi della comunità provinciale”. Sull’argomento sono intervenuti: i Consiglieri Giovanni Fortunato, Alfonso Bonaiuto, Luigi Napoli, Antonio Cammarota, Costabile D’Agosto, Carlo Guadagno e Paolo Russomando. Il Consiglio ha approvato la variazione del programma triennale dei lavori pubblici 2010-2012-elenco annuale 2010, riguardante tre interventi tecnici, di cui uno relativo alla viabilità IKEA e gli altri due relativi al contratto d’area per lo svincolo di Contursi e l’area industriale di Palomonte; ha approvato l’adesione alla Fondazione Monte Cervati Onlus e il recesso all’Associazione “Biennale delle arti e delle scienze del Mediterraneo”. Infine, è stata approvata la modifica dell’articolo 5, comma 2, lettera d) del Regolamento della Commissione provinciale Pari Opportunità per la partecipazione del Presidente della Commissione consiliare Pari Opportunità alla Commissione provinciale.

 

 

Lascia un commento!

Devi essere logged in per inserire un commento.