Home » Senza categoria

Magnifici rettori basta ipocrisie o con l’istituzione o con il profitto!

Inserito da on 8 luglio 2010 – 01:17No Comment

RdB/USB Università non condivide l’atteggiamento dei Magnifici Rettori che, maltrattati come mendicanti dal Ministro Tremonti con la manovra economica, rafforzano la loro compiacenza sulla riforma dell’Università (DDL 1905 – Gemini) già bocciata da tutte le componenti universitarie: personale tecnico amministrativo, precari, studenti, ricercatori e docenti. Come Frati a Roma, i Rettori scoprono l’evidente e subordinata alleanza con il governo di turno e con chi attraverso l’infamante propaganda del fannullone si fa esecutore del complessivo smantellamento dello stato sociale e delle Amministrazioni Pubbliche nel nostro paese. “Il conflitto di interessi dei Rettori è evidente” – afferma Pietro Di Gennaro della direzione nazionale RdB/USB Università – “stanno pianificando lo smantellamento generalizzato dell’Università Pubblica a favore delle nuove governance aziendali che sottometteranno al profitto l’Alta Formazione e la Ricerca nel nostro paese. I Rettori dismettono il loro mandato accademico per assumere una funzione da amministratore delegato al servizio di interessi che niente hanno a che vedere con l’autonomia, l’indipendenza, la libertà e i diritti/doveri che la Costituzione definisce per l’Università Pubblica in Italia” – continua il dirigente RdB. “Non possiamo accettare la svolta aziendalista e privatistica che viene ulteriormente legittimata dai Rettori con la loro opposizione alla protesta contro la manovra e la riforma che sta dilagando in tutti gli atenei italiani. La manovra economica che si avvia verso il voto di fiducia senza discussione parlamentare, è contrasta da ampi settori sociali ed imposta con la repressione ottocentesca dei manganelli (come ha mostrato il sangue dei terremotati a Roma)”.“Chiediamo ai Magnifici Rettori di schierarsi con la protesta e con l’Istituzione Universitaria, rigettando con chiarezza ogni miserevole compromesso corporativo con il governo Berlusconi” – conclude il dirigente RdB/USB.

Direzione Nazionale

RdB/USB Università

 

Lascia un commento!

Devi essere logged in per inserire un commento.