Home » Arte & Cultura

Salerno: Rossana Casale al MoroInSummer

Inserito da on 5 luglio 2010 – 00:00No Comment

 Sarà la raffinata interprete dalla vocalità chiara ed impostata,  capace di spaziare dalla musica al teatro con la professionalità che la contraddistingue, Rossana Casale l’ospite di del prossimo appuntamento (venerdì 9 luglio) della sezione jazz di MoroInSummer 2010, la rassegna musicale che quest’anno arricchisce l’offerta musicale in pieno centro a Salerno, organizzata dal Moro di Cava de’ Tirreni, con la direzione artistica di Gaetano Lambiase, patrocinata dal Comune di Salerno. In riva al mare sul tratto della costa salernitana, il palcoscenico naturale del Lido La Conchiglia in via Lungomare Tafuri ospiterà venerdì 9 luglio la nota interprete Rossana Casale che porterà in scena la performance “The wine concert and readings”, un concerto tutto incentrato su uno dei più grandi amici dell’uomo: il vino. Accompagnata da Luigi Bonafede al pianoforte, Aldo Mella al contrabbasso e la voce recitante di Massimo Di Michele, farà tappa sul tratto della costa salernitana, dando la possibilità di ascoltare musica in riva al mare, in un concerto singolare ed emozionante in cui il vino è il vero protagonista. L’artista ha raccolto brani jazz che hanno come protagonista il vino. Storie di amori perduti, di voglia di evasione, di piccoli giochi di sesso, di solitudine. Il Vino, fin nella più antica letteratura e nella musica tutta, è spesso stato citato perché legato ai sentimenti più bui dell’essere umano e alla tristezza della sua anima. E’ il racconto dell’uomo smarrito, è il mezzo principe di una momentanea liberazione, è il trascendentale.”Il Vino che allieta il cuore dell’uomo”, come scritto nella Bibbia, è l’amico che risolleva dagli affanni. Nel jazz sono tanti i brani che sono stati scritti dove il Vino è protagonista o viene messo in secondo piano come simbolo di dolore. Il Vino diventa testimone di amori perduti, di piccoli giochi di sesso, di rabbia, di solitudine sociale, di paura di invecchiare, di una visione sarcastica di quelli che del vino fanno il loro vanto culturale a tavola, di voglia di gioco e di dolce malinconia dei tempi passati.’Parlare di Vino è parlare dell’uomo, della sua storia immensa, del suo disagio ma anche del suo bisogno di alleggerirsi dai mille tormenti. Il Jazz e il Vino camminano negli stessi vicoli’, dice la Casale.L’attore Massimo Di Michele, in duetto con la Casale, allargherà la sacra visuale anche sul cibo e leggerà poesie di Neruda,Trilussa e altri poeti di fama mondiale. L’escursus musicale/ attoriale terminerà con l’interpretazione da parte dell’artista dei suoi brani più noti. Nel repertorio sono presenti, tra gli altri, i seguenti brani: Days of Wine and Roses, Lilac Wine, Gimme that Wine, Drinking Again, Something Cool, The Wine Song (Cat Empire, Cloudstreet), Lush life, Calice, Peel me a Grape. Con il patrocinio del Comune di Salerno che ha voluto sostenere l’attività della promozione della cultura musicale nelle sue varie espressioni, Gaetano Lambiase alla direzione artistica del Moro ha elaborato un programma molto ricco che per tutta l’estate proporrà concerti jazz di artisti internazionali e una serie di iniziative collaterali. Sul palcoscenico naturale del Lido La Conchiglia in via Lungomare Tafuri si alterneranno i più grandi artisti di fama nazionale ed internazionale. Artisti di grande valore che fino al mese di settembre troveranno la location ideale nell’area piscina dello stabilimento salernitano a pochi passi dal Grand Hotel Salerno. Il programma della rassegna 2010, infatti, vedrà sulla scena affermati talenti del panorama musicale internazionale, quali Paolo Fresu, Fabrizio Bosso, Tom Harrell, Rosalia De Souza,  Francesco Cafiso, Alvaro Martinez , Gegè Telesforo, Enrico Rava e Dino Piana, Jerry Popolo, Roberto Gatto, Rossana Casale ma anche l’esibizione di giovani formazioni musicali.

Lascia un commento!

Devi essere logged in per inserire un commento.