Home » > EDITORIALE

Escort…vincenti?

Inserito da on 25 giugno 2010 – 07:20No Comment

di Rita Occidente Lupo

Vendere il proprio corpo, arte antica quanto il mondo. E mettere in mostra le proprie fattezze fisiche, ostentando sex appeal, carta vincente in ogni età. A tal punto che la professione del nostro mondo, un tempo ostracizzata ed in altri Paesi, lapidata, messa al bando ed annientata, calca la ribalta. E, fugando perplessità, allena a corse elettorali. Bandite reticenze, esplicite dichiarazioni sulla propria identità lavorativa, dalle tribune televisive più accorsate, candidamente: escort.  Eufemizzati connotati esperienziali. Senza additare casi o persone, scendere nello specifico situazionale, veline e modelle, escort ed hostess, modelli femminili. Da Padova, recentemente, la confessione d’una madre quarantenne: all’asta il proprio corpo, per mantenere  figli ignari. A Limena, fertile attività di prostituzione sotto le grinfie del racket. Le donne, straniere per lo più, con alle spalle non solo acqua salata. Spesso vite spezzate o sofferenze fisiche. Ancora la prostituzione, giammai salda dignità umane. Svendendo valori e sentimenti. Denudando  esistenze umbratili, spesso al crocevia di  violenze o d’illegalità, nel perimetro di contraddizioni e mercinomio. Anche quella della propria moralità, una scelta, senza termini di paragone nè  competitori di sorta. E, soprattutto…a poco prezzo!
 

 

Lascia un commento!

Devi essere logged in per inserire un commento.