Home » Spiritualità

UFO: un’ipotesi demonologica

Inserito da on 19 giugno 2010 – 00:002 Comments

don Marcello Stanzione

 Nell’estate del 1947, la stampa americana ha coniato il concetto di “ dischi volanti”. Era esattamente il 24 giugno 1947 ed il pilota privato Kenneth Arnold (1915-1984) riferì di avere incrociato nove strani oggetti volanti. Ed affermò che gli oggetti procedevano ad una velocità tremenda e che si muovevano “ come farebbe un disco se lo si facesse rimbalzare sull’acqua”. Questi “ dischi volanti” gradualmente furono denominati UFO (cioè Unidentified Flying Objects ossia “ oggetti volanti non identificati”) Da quando quindi alla fine degli anni quaranta del Novecento sono stati fatti i primi avvistamenti nei cieli di strani oggetti volanti si sono moltiplicate le pubblicazioni di libri, riviste, documentari, filmati e programmi televisivi di approfondimento e informazione. Si parla di decine di migliaia di osservazioni, alcune delle quali palesemente false, altre che non trovano nessuna spiegazione logica, tuttavia effettivamente si materializzano in maniera repentina velivoli di aspetto metallico o luminoso che si muovono velocemente e che lasciano gravi turbamenti negli spettatori. Come se non bastasse sono numerosi i casi in cui uomini e donne affermano di essere stati rapiti da strani esseri provenienti da altri pianeti o, molto più verosimilmente, da altre dimensioni. Addirittura alcuni di essi sono vittime di esperimenti e manipolazioni gravi che arrivano fino alla fecondazione eterologa di entità non umane. Le discussioni teologiche sulla possibilità che esistano esseri extraterrestri sono note e di antica data, ma è  che la teologia accademica si occupi di UFO o dischi volanti non è molto tipico. Normalmente le Chiese o le varie denominazioni cristiane ed i gruppi di persone interessate all’ufologia vivono normalmente in due mondi spirituali separati. In base a diverse statistiche sociologiche la credenza negli UFO è correlata negativamente con la pratica cristiana e la fede religiosa. E’ come se la credenza negli extraterrestri fosse sostitutiva della fede religiosa tradizionale. Per molti Dio e le manifestazioni di angeli e santi sono state sostituite dagli UFO. Non di meno, qualche denominazione cristiana, soprattutto fra i gruppi evangelici fondamentalisti, ma anche in settori del movimento carismatico, ha in realtà adottato una prospettiva ufologica questi gruppi considerano gli UFO pericolosi e negativi. In parecchi casi gli UFO sono considerati “ Agenti di Satana” o più semplicemente “ Esseri satanici”. Diversi telepredicatori evangelici americani affermano che essi siano qui per distorcere la mente delle persone in modo che esse possano essere confuse al ritorno di Cristo. Questa visione colloca gli UFO nello stesso scenario escatologico in cui sono di norma percepiti anche dai vari gruppi ufologici, ma in questo caso il loro ruolo è negativo e distruttivo. Gli UFO non vengono a salvarci. Sia afferma che essi sono qui per renderci schiavi per conto di Satana. Secondo diversi gruppi protestanti fondamentalisti gli UFO non vengono rifiutati come superstizione o assurdità irrazionali; al contrario essi, sono interpretati secondo le categorie della mitologia cristiana, la quale prevede che Satana sta facendo qualsiasi cosa per distruggere il piano salvifico di Dio. Assieme ai suoi demoni, egli farà il possibile, sotto qualsiasi travestimento per indebolire l’umanità. Personalmente il  sottoscritto che è un sacerdote cattolico che da molti anni diffonde la devozione cristiana ai Santi Angeli non crede assolutamente all’esistenza degli UFO. Infatti relativamente alla maggior parte dei rilevamenti di UFO , gli studiosi sono in grado di dimostrare che il 95% di essi sono completamente esplicabili (velivoli, stelle, palloni aerostatici, satelliti, ecc.) ed anche i cosiddetti rilevamenti altamente inspiegabili sono generalmente spiegabili al 90% in modo analogo. Faccio mie anche le considerazioni del fisico Tullio Regge che una volta dichiarò: “ Purtroppo non sono molto ottimista riguardo un possibile contatto con civiltà aliene: perché per ragioni epistemiche la vita, come la possiamo intendere noi, è molto difficile…Infatti dovrebbero esistere delle condizioni particolari per il contatto, ed il tempo non c’è molto d’aiuto: noi potremmo ricevere ora un messaggio di una civiltà che si è estinta già da millenni, ma che la nostra risposta impiegherebbe lo stesso tempo per raggiungere la stella da cui proviene il segnale”.  In conclusione i resoconti sugli UFO sono prodotti culturali e perciò i presunti studi sugli UFO si occupano, di fatto, dell’immaginazione, delle speranze, delle paure e dei desideri della gente. Condivido l’ipotesi demonologia circa gli UFO nel senso però che a causa del suo aspetto razionalista, materialista e scientifico, tale credenza è facilmente accettata e anche ricercata dagli increduli che invece sono scettici nei  riguardi della verità della religione cristiana e quindi essa è usata dalle forze del male per confondere tantissime persone ed in modo particolare i giovani! 

 

2 Comments »

  • giovanni7 scrive:

    Ho avuto la fortuna o la sfortuna di avere parecchi avvistamenti.Alle volte gli oggetti sembrano reali ,frutto di civiltà tecnologica ,ma alle volte appaiono e scompaiono all’improvviso e anche come nel mio caso arrivano con una zumata e poi si mettono a battere come un cuore ,mettono fuori cilindri di luce solida e poi si mettono a ballare in su e in giu.Vedo nel fenomeno ufo una forte componente paranormale.

  • sbulz scrive:

    Sono giovane e non credo negli ufo. Non capisco come si possa credere alle sciocchezze sulla resurrezione, la nascita da vergine, il peccato originale, la dannazione eterna. Altro che ufo. Sono MOLTO più inverosimili quelle leggende cretine degli ufo.
    Che poi uno dell’ età di questo prete creda a certe boiate non lo autorizza a trattare i giovani (e nessun altro) da stupidi a meno che non gli servano da specchio.

Lascia un commento!

Devi essere logged in per inserire un commento.