Home » • Salerno

Salerno: Piano Forestale Triennale, Napoli «Pronti per emergenze estive»

Inserito da on 12 giugno 2010 – 06:17No Comment

 «Accolgo con soddisfazione l’approvazione del Piano Forestale Triennale 2010-2013 e del Piano Forestale annuale 2010 recepito all’unanimità dal Consiglio provinciale. La Provincia di Salerno è pronta a fronteggiare le eventuali emergenze estive». Lo afferma il Consigliere provinciale, Luigi Napoli, Presidente della V Commissione Settore Agricolo e Agrolimentare-Forestazione-Parchi, Riserve naturali e aree protette – Attività Faunistiche-Ittico venatorie e Prevenzione Incendi. L’Ente ha attuato il Piano mediante l’esecuzione di interventi mirati alla conservazione dei popolamenti forestali demaniali gestiti dalla Provincia su affidamento da parte dei Comuni proprietari; prevenzione degli incendi boschivi; attivazione del Servizio di Antincendio Boschivo; conservazione della viabilità di servizio forestale; realizzazione e manutenzione delle opere di sistemazione idraulico-forestale; ampliamento, conservazione e miglioramento del verde pubblico; attuazione di tecniche fitosanitarie; realizzazione e manutenzione di opere di difesa naturale. «La Provincia – spiega Napoli – si trova a gestire da alcuni anni un’oggettiva situazione di difficoltà dovuta alla progressiva riduzione del personale e al crescente tasso di anzianità degli addetti attualmente in servizio. La Commissione, da me presieduta, ha perciò rappresentato al Presidente della Provincia Edmondo Cirielli la necessità di farsi promotore presso la Regione Campania e il Presidente Caldoro di una modifica normativa della Legge Regionale 14/06». In particolare, si chiede la modifica del parametro che determina il monte giornate lavorative annue assegnato alle Province per lo svolgimento delle funzioni delegate in materia di Forestazione e Antincendio Boschivo. Tale parametro rende non applicabile il turnover del personale in servizio a tempo indeterminato collocato a riposo e l’aumento delle giornate lavorative a tempo determinato. «Siamo fiduciosi che la modifica della normativa regionale potrà risolvere importanti criticità operative».

 

 

 

Lascia un commento!

Devi essere logged in per inserire un commento.