Home » • Agro Nocerino Sarnese, Cava e Costiera

Cava de’ Tirreni: premiazione nuovo marchio TeklaStyle

Inserito da on 2 giugno 2010 – 04:15No Comment

Venerdì 4 giugno alle ore 19,00 presso lo showroom Tekla porte e finestre di Cava de’Tirreni (SA) avrà luogo la premiazione del nuovo marchio TeklaStyle. Frutto di un concorso nazionale  lanciato tra la fine del 2009 ed i primi mesi del 2010 da Tekla, nota azienda italiana di porte e finestre, con sede a Scafati (Sa), il progetto TeklaStyle è nato dalla necessità di affiancare al marchio aziendale un segno grafico che traducesse con immediatezza l’idea di uno “stile”, vale a dire un valore aggiunto alla qualità ed alla tradizione che da tempo contraddistinguono l’azienda. Il concorso aperto a grafici, designer, architetti, ha raccolto oltre duecento proposte che, alla scadenza dei termini (marzo 2010), sono state attentamente selezionate da un comitato interno presieduto dal dott. Antonio Prete, Direttore generale di Tekla.  Si è trattato dunque di una selezione lunga orientata a valutare le soluzioni formali del logo, per eleganza, originalità, leggibilità, aderenza al marchio Tekla istituzionale, ma soprattutto la corrispondenza al tema proposto ed agli obiettivi aziendali per i quali, attraverso una serie di spunti relativi alla corporate identity, si richiedeva un “marchio allusivo ad una possibile tribù, ovvero la comunità Tekla”. All’idea di una produttività in forte espansione hanno risposto in molti dei partecipanti tra i quali la scelta del vincitore è ricaduta su Salvatore De Blasio di Portici (Na) motivata per “l’equilibrio trovato tra la mantenuta riconoscibilità aziendale (font e ”quadrato” sono i medesimi) e una dimensione giocosa ed elegante a un tempo, che aggiunge una qualità, uno stile, senza negare il modello di riferimento, bensì valorizzandolo”. Unitamente alla premiazione del vincitore, Tekla ha inteso non trascurare i partecipanti al concorso ai quali, in segno di apprezzamento e di sincera gratitudine, nella medesima serata, sarà dato rilievo mediante una proiezione video in loop che accoglie tutti gli elaborati. L’occasione di questa manifestazione è anche per l’azienda quella di annunciare il programma di mostre che nell’arco di un anno saranno ospitate dalla nuova sede metelliana ed il progetto del tradizionale calendario artistico.  Entrambe le iniziative sono state affidate alla cura di Ada Patrizia Fiorillo, docente di Storia dell’arte contemporanea presso l’Università di Ferrara. Sei gli artisti coinvolti dalla curatrice, tanto per il calendario 2011, quanto per il ciclo di mostre dal titolo : Prefigurazioni: una parete per l’arte, comprese, con cadenza bimestrale tra luglio 2010 e giugno 2011. Puntando sull’elemento unificante di una grande parete bianca, pensata come uno spazio da abitare, su questa a partire dal prossimo luglio, si alterneranno con le proprie opere Arturo Pagano, Giorgio Cattani, Luigi Pagano, Antonio Picardi, Antonio Ambrosino, Silvia Venturi. Distanti per generazioni, si va dal più maturo Cattani ai più giovani Venturi ed Ambrosino, così come per provenienze geografiche che spaziano dall’ambito campano a quello emiliano, oltre che per linguaggi, attraverso tali esperienze si proporrà un piccolo, ma articolato spaccato dell’attualità. Si va  dalla bidimensionalità della pittura e del disegno a soluzioni installative proposte attraverso light box o esili corpi scultorei. L’idea non è pertanto quella di segnali che sopravanzino sugli arredi ma che interagiscano con l’ambiente tutto, ricreando di volta in volta uno spazio abitato al quale concorrono, come sembrerà evidente, varie progettualità. Sono esperienze che nel senso più ampio rinnovano quel colloquiale rapporto di mecenatismo che vede da tempo la Tekla affiancare iniziative artistiche, puntando sul carattere di un’azienda aperta al dialogo, alla moderna e dinamica progettualità nella quale la promozione di eventi culturali trova uno spazio privilegiato di accoglienza. 

 

 

Lascia un commento!

Devi essere logged in per inserire un commento.