Home » • Cilento e Vallo di Diano

Mida: convenzione con la Società di medicina Veterinaria Preventiva

Inserito da on 1 giugno 2010 – 02:13No Comment

Firmata la Convenzione tra la Fondazione Mida e la Società italiana di medicina Veterinaria Preventiva (SIMeVeP) rappresentate rispettivamente dai Presidenti Francescantonio D’Orilia e Aldo Grasselli. La SIMeVeP  è una società scientifica attiva da oltre sette anni e presente in tutto il territorio nazionale a cui sono iscritti oltre 5 mila veterinari di Sanità Pubblica e liberi professionisti. Tra gli scopi statutari della Società vi è la promozione di studi e ricerche nei vari campi alla medicina veterinaria, la promozione, il patrocinio e la realizzazione di iniziative culturali, divulgative formative ed educative rivolte agli operatori della prevenzione, agli operatori economici e alla popolazione. La Fondazione Mida dal canto suo non persegue fini di lucro ma nasce con lo scopo di operare nei comuni di Auletta e Pertosa nonché nei territori circostanti colpiti dal Sisma del 23 novembre 1980, per creare un Sistema Mida, attrattivo e sinergico che faccia perno sulla valorizzazione delle risorse ambientali locali e dei beni culturali, ma soprattutto sul sostegno alla ricerca scientifica e tecnologica e sulla diffusione, la divulgazione e spettacolarizzazione dei risultati di quest’ultima. Due obiettivi, e due missioni dunque che si sono incontrate e hanno definito una serie di accordi ed obiettivi da perseguire nei prossimi anni.  La Fondazione Mida e la SIMeVeP con la firma della Convenzione si sono impegnati a sviluppare un programma per lo svolgimento di attività di ricerca, elaborazione di contributi tecnico-scientifici,  corsi di aggiornamento, master e seminari nell’ambito della valutazione degli effetti sulla salute e la sicurezza alimentare della popolazione e degli animali derivante da situazioni di eventi catastrofici quali terremoti, ed emergenze di qualunque tipo. Si tratta di una Convenzione di durata triennale che prevede tra l’altro l’individuazione presso la Fondazione, di appositi locali per l’allestimento di un centro di documentazione delle attività realizzate e di archiviazione del materiale divulgativo, didattico, e scientifico prodotto. Inoltre, è prevista la costituzione di un Comitato tecnico-scientifico che coadiuverà le attività ed i cui componenti parteciperanno alle attività a titolo gratuito

Lascia un commento!

Devi essere logged in per inserire un commento.