Home » • Agro Nocerino Sarnese, Cava e Costiera

Cava de’ Tirreni: conferenza di servizi Piano Asi

Inserito da on 1 giugno 2010 – 03:52No Comment

Si è tenuta in mattinata nel Palazzo di Città di Cava de’ Tirreni una conferenza di servizi indetta dal Comune di Cava per affrontare le problematiche e le criticità connesse al Piano Asi. Alla conferenza di servizi hanno partecipato per la Provincia di Salerno l’arch. Nicola Vitolo, per il Consorzio Asi il presidente Felice Marotta e il dirigente, ing. Angelo Mascolo, per il Comune gli ingegneri Luca Caselli, dirigente del V settore- Urbanistica, e  Carmine Avagliano, in rappresentanza del sindaco, gli architetti  Luigi Collazzo e Alberto Angrisani del V Settore.In particolare nell’incontro svoltosi sono state evidenziate negli interventi di parte comunale la complessità ed eterogeneità delle realtà che sono presenti all’interno dell’area Asi cavese (zone agricole, destinate a edilizia economica e popolare) e la criticità per quel che riguarda la viabilità a servizio dei nuovi opifici da insediare. Assenti per altri impegni istituzionali precedentemente assunti il primo cittadino prof. Marco Galdi e il vicesindaco con delega al Governo del Territorio Luigi Napoli, che però immediatamente informati sull’esito della conferenza di servizio hanno commentato positivamente quanto emerso al tavolo di lavoro. Soddisfazione che ha ribadito l’ing. Carmine Avagliano, presente alla Conferenza in rappresentanza del sindaco. “Si sono affrontate  problematiche connesse alla realizzazione di infrastrutture viarie, necessarie per la realizzazione di interventi industriali sul territorio, già in attesa da tempo. Inoltre si sono valutate le problematiche derivanti dalla  sovrapposizione fra la pianificazione comunale ( P.U.C. proposto)  e la pianificazione di competenza dell’Asi,  al fine di  anticipare le possibili criticità ed accelerare  le procedure.” Si è infatti discusso in merito alla prosecuzione degli atti di Pianificazione del Comune (proposta di Puc approvata a inizio anno) che riguardano la zona Asi.  Lo  stesso presidente Marotta, fra l’altro,  ha ammesso che il Consorzio avrebbe esaurito la funzione originaria. Si è infine convenuto di aggiornare la conferenza di servizi per riparlare di pianificazione della zona Asi, alla luce anche della massima disponibilità rappresentata  sia dal Consorzio che  dalla Provincia.

Lascia un commento!

Devi essere logged in per inserire un commento.