Home » • Agro Nocerino Sarnese, Cava e Costiera

Minori: “Media Musicale” musicisti in erba

Inserito da on 25 maggio 2010 – 04:35No Comment

  Oltre 800 musicisti in erba provenienti da ben 17 scuole italiane parteciperanno da venerdì 28 maggio alla 1° edizione di Media Musicale, un singolare concorso indetto dall’Associazione Musicale “Edvard Grieg” di Minori, in collaborazione con “la bottega delle Arti” e con il Patrocinio del Comune di Minori e della Pro Loco. Riservato agli allievi delle scuole medie inferiori ad indirizzo musicale e ad ex allievi nati a partire dall’anno 1993, il concorso vuole essere un trampolino di lancio per nuove realtà e nuovi talenti musicali ed anche un pretesto per visitare alcuni degli scenari paesaggistici, ricchi di storia e di antiche tradizioni, più belli ed affascinanti al mondo, quelli della Costa d’Amalfi dichiarata dall’Unesco patrimonio dell’umanità. L’evento è stato presentato stamane presso la sala di rappresentanza dell’Ept, dall’amministratore Marisa Prearo, dal sindaco di Minori, Andrea Reale, dal presidente dell’associazione musicale “E. Grieg”, Carlo Maria Del Pizzo e dal direttore artistico Antonio Proto. “La musica è nel dna di Minori – ha detto il sindaco – che vanta una tradizione musicale ultracentenaria testimoniata anche dalle numerose iscrizioni al conservatorio di Salerno. Il comune ha attivato una stretta collaborazione con Ravello città della musica e con Maiori non solo per motivi infrastrutturali ma anche artistici e culturali. Minori non è solo città del gusto, ma anche città dei musicisti. Abbiamo invitato l’organizzazione a spostare l’evento nei mesi invernali e dare così all’iniziativa un respiro europeo. Innanzitutto per favorire il processo di destagionalizzazione turistica e richiamare l’attenzione di scuole delle nazioni europee che potranno venire a svernare in Costiera”. Una collaborazione tra Ravello e Minori che piace anche all’amministratore dell’Ept Marisa Prearo che ha sottolineato l’importanze delle connotazioni e delle specificità: Minori città dei gusti (gastronomici e musicali), Ravello città della musica. Positano città della danza e Amalfi città della cultura. “Non è sbagliato dire che Minori e città dei gusti – ha detto il presidente dell’associazione musicale Grieg, Carlo Maria Del Pizzo – se si considerano i laboratori di idee e le numerose associazioni culturali. Questo concorso, alla prima edizione, cercheremo di farlo diventare qualcosa di concreo e sono certo che ci riusciremo considerando le numerose adesioni”.Diciassette sono in tutto gli istituti comprensivi che partecipano all’evento (Scafati, Salerno, Canicattì, Minori, Roma, Forino, S.Arpino, Cerisano, Pellezzano, Bracigliano, Vietri sul Mare, Napoli, Castellammare di Stabia, Campagna, Giffoni Valle Piana e Montecorvino Rovella) alcuni dei quali provenienti da Roma e dalla province di Agrigento e Cosenza. Novità assoluta per il territorio costiero, l’iniziativa si inserisce all’interno di un ampio discorso di promozione del territorio e di destagionalizzazione dell’offerta turistica anche attraverso l’arte musicale che a Minori vanta una consolidata tradizione. I numerosi allievi delle scuole partecipanti a questo evento potranno esibirsi e confrontarsi tra di loro al cospetto di una valida commissione esaminatrice composta dai maestri Luca Benucci, Luca Sartori, Antonio Senatore, Mauro Tortorelli, Gerardo Buonocore e Candido Del Pizzo.Nei tre giorni del concorso (28, 29 e 30 maggio) si esibiranno centinaia di musicisti in erba, sia come solisti che in formazioni da camera o in gruppi orchestrali provenienti dalla principali scuole italiane in cui si è deciso di puntare con forza sulla formazione musicale. L’idea di creare un concorso nazionale in cui protagonisti sono gli alunni delle scuole di primo grado nasce non a caso proprio a Minori che vanta una tradizione musicale plurisecolare con il premiato concerto bandistico “Città di Minori” che ha fatto della formazione musicale uno dei fiori all’occhiello dell’intero comprensorio della Costa d’Amalfi con l’istituzione di due scuole di musica: la Scuola di Musica Cittadina “Vittorio Cammarota” per strumenti a fiato, archi, percussioni, propedeutica e coro di voci bianche e la “Bottega delle Arti” per pianoforte, chitarra e laboratorio teatrale, oltre alla Scuola Media Statale “Biagio De Cesare” ad indirizzo musicale.

Lascia un commento!

Devi essere logged in per inserire un commento.