Home » • Salerno

Salerno: IV edizione Premio Emmanuele Toro “Giuseppe Picone incontra i giovani”

Inserito da on 22 maggio 2010 – 05:16No Comment

 Il 23 maggio 2010 nella Sala Auditorium del Centro Sociale di Salerno prenderà il via la “IV Edizione del Premio Danza Emmanuele Toro”, con cui la scuola di danza Il Balletto e le sue direttrici Federica Ferri e Caterina Andria desiderano ricordare il caro ed indimenticato Manuel Toro, giovane allievo della scuola scomparso nel giugno del 2005 a soli 18 anni in un tragico incidente stradale. “Mantenere vivo il suo ricordo e favorire la diffusione della danza tra i giovani è lo scopo di questo evento vissuto sempre con grande emozione dalla scuola Il Balletto e dall’intera cittadina di Giffoni Valle Piana” dichiarano Federica Ferri e Caterina Andria. La “IV Edizione del Premio Manuel Toro” vedrà la prestigiosa presenza di Giuseppe Picone, E’toile internazionale, gia ballerino dell’English National Ballet e dell’American  Ballet Theatre, nonchè delle piu prestigiose compagnie di balletto del mondo tra cui il Royal Ballet, il Boston Ballet, il Balletto nazionale di Cuba. Unico esponente della danza italiana ad essere stato invitato a rappresentare il nostro Paese in occasione di uno dei più attesi eventi dell’anno:  Vladimir  Vasiliev. A Gala Tribute to a 20th Century Dance Legend” il gran Galà in onore dell’ex direttore del Bolshoi Ballet, coreografo e ballerino russo. Giuseppe Picone è stato invitato espressamente da Vasiliev, che in questo Gala internazionale l’ha voluto come unico rappresentante della danza italiana per interpretare sul palco del New York City Center la “Lacrimosa” dal Requiem di Mozart. In occasione della IV edizione del Premio Emmanuele Toro, Giuseppe Picone si presterà ad un dibattito moderato dalla giornalista Elisabetta Testa, supportato da materiale video della sua brillante carriera attraverso il quale farà luce sul cammino lungo e complesso del danzatore. “Con questa edizione intendiamo parlare di danza non solo da un punto di vista spettacolare, riteniamo, infatti, che la scena sia l’ultimo approdo di un cammino lungo e complesso, ma desideriamo altresì aprire una finestra sull’ iter formativo del danzatore attraverso un doppio percorso: un importante stage di danza classica con Luc Bouy, già ballerino del Cullberg Ballet di Stoccolma, maitre de ballet in molti teatri e compagnie del mondo e coreografo di rilievo internazionale. Tra le sue tante coreografie brillano quelle create per Carla Fracci, ed il ruolo di Albrecht in ‘Giselle’ di Mats Ekò. A seguire il dibattito con la grande ètoile Giuseppe Picone. La giornata sarà aperta al pubblico, tutti infatti potranno assistere alle lezioni e al dibattito: genitori, allievi , insegnanti e semplici appassionati della danza che desiderano immergersi per un giorno in un’atmosfera speciale, fatta di luci, musica e danza.

Lascia un commento!

Devi essere logged in per inserire un commento.