Home » • Valle dell'Irno

Fisciano: Asilo nido all’Università

Inserito da on 2 maggio 2010 – 05:33Un commento

Michela Maffei

 Il 6 maggio verrà inaugurato tra l’entusiasmo dei dipendenti del mondo accademico, soprattutto le mamme, che riusciranno a meglio conciliare vita familiare e vita lavorativa. La struttura è un passo avanti per migliorare la qualità della vita e un anello per legare le esigenze territoriali a quelle dell’ateneo. All’evento parteciperanno il rettore, Raimondo Pasquino, e il sindaco di Fisciano, Tommaso Amabile. Interverranno anche Antonio Oddati, coordinatore delle politiche sociali della regione Campania e l’arcivescovo Gerardo Pierro che benedirà i locali. L’edificio può ospitare fino a 60 bambini dai 3 mesi ai 3 anni: la struttura si articola su di un unico livello e consta di circa 700 mq di interni e 600 mq di spazi esterni attrezzati. I locali interni sono predisposti secondo l’età e le esigenze dei bambini e sono organizzati in un’area per i lattanti, una per i semidivezzi e una per i divezzi e ogni area comprende distinte zone soggiorno, riposo e servizi igienici. Completano gli spazi interni: un’ampia cucina, l’ambulatorio, la dispensa, gli spogliatoi, i servizi per il personale e la centrale tecnologica.La struttura è stata realizzata con tecniche innovative e nel rispetto dell’ambiente curando la riduzione delle dispersioni termiche e l’approvvigionamento di energia da fonti rinnovabili mediante l’uso di pannelli solari e di un impianto fotovoltaico. L’asilo nido si colloca nell’ambito della rete dei servizi sociali ed educativi del campus del comune di Fisciano. Ne possono usufruire docenti, ricercatori, personale tecnico-amministrativo, dottorandi, assegnisti, borsisti e residenti. L’edificio, concesso in comodato d’uso dal comune, è stato completamente ristrutturato, mentre la facoltà di scienze della formazione ha il compito di definire il progetto educativo e curarne l’esecuzione e la fondazione universitaria ha il compito di curare la realizzazione del servizio di gestione. Il bando e i relativi allegati possono essere scaricati collegandosi al sito http://www.fondazione.unisa.it . Il bando può essere altresì ritirato presso gli uffici della fondazione dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 13,30. 

 

 

 

 

 

Un commento »

  • Stambelli Ilaria scrive:

    “Il 6 maggio verrà inaugurato tra l’entusiasmo dei dipendenti del mondo accademico, soprattutto le mamme, che riusciranno a meglio conciliare vita familiare e vita lavorativa”.

    A parte il non troppo esplicito riferimento all’asilo nido, vorrei far rilevare all’autrice che l’incipit è molto simile, nello stile, a quelli dei documentari dell’Istituto Luce. L’iniziativa è senz’altro lodevole, ma l’enfasi è particolarmente fastidiosa, laddove si sottacciono episodi poco lodevoli, che meriterebbero di essere considerati attentamente. Un esempio su tutti: per evitare (come è già successo) che vengano chiamati a far parte dei “dipendenti del mondo accademico” dei ricercatori senza nemmeno una pubblicazione, è stato approvato un codice etico in questo ateneo?

    Logica vorrebbe che, in un concorso per ricercatore, la commissione debba essere messa in grado di giudicare un lavoro, almeno uno, fosse pure una pubblicazione su Topolino (magari contando solo le vignette, se il candidato non è particolarmente erudito in Italiano). E poi ci si chiede: un codice etico basterebbe? Chissà! Meno male, tuttavia, che i “dipendenti del mondo accademico” siano tutti felici e contenti. Almeno qualcuno esiste in questo mondo che non piange.

Lascia un commento!

Devi essere logged in per inserire un commento.