Home » • Cilento e Vallo di Diano

Sant’Arsenio: il consigliere regionale Pica incontro all’ospedale

Inserito da on 30 aprile 2010 – 02:28Un commento

Lorenzo Peluso

Su sollecitazione del Consigliere regionale Donato Pica nella mattinata di ieri, presso il salone delle conferenze dell’Ospedale, si è tenuto un’importante incontro tra i sindaci, gli operatori sanitari e le rappresentanze sindacali del territorio dell’ex USL 57. Tra gli intervenuti, oltre al consigliere Pica, il Direttore Sanitario, Nunzio Babino, i Presidenti delle Comunità Montane del Vallo di Diano, Raffaele Accetta, e del Tanagro, Giovanni Caggiano, ed il Consigliere provinciale Rocco Giuliano. La discussione si è resa necessaria vista l’imminenza della presentazione del cosiddetto “documento Zuccatelli” in merito alla rivisitazione ed alla riorganizzazione della rete ospedaliere campana. Al termine di un ampio ed articolato dibattito è stata da tutti condivisa la proposta del Consigliere Pica di istituire un gruppo di lavoro per la definizione delle proposte da presentare attraverso un documento da inoltrare al neo Presidente della Giunta regionale e Commissario straordinario della sanità campana Stefano Caldoro. L’assise di ieri ha sostanzialmente riconfermato la validità delle osservazioni e delle considerazioni già espresse al momento dell’approvazione della legge regionale 16/2008, non solo dal Consigliere Pica ma  anche dai Sindaci del territorio, riproponendo di fatto l’impostazione tecnico programmatica che non solo conserva per gli Ospedali di Polla e Sant’Arsenio tutti i posti letto e tutte le divisioni in essere ma riafferma la disponibilità ad individuare nuove specialistiche nel campo della riabilitazione, della psichiatria, delle malattie oncologiche e della lungodegenza, chiedendo espressamente il potenziamento delle branche mediche e chirurgiche, sia generali che specialistiche. Le richieste emerse dal lungo dibattito, moderato dal sindaco di Sant’Arsenio Nicola Pica, hanno più volte evidenziato come gli amministratori locali siano pienamente consapevoli delle attuali criticità della sanità campana ma ribadendo con forza e senso di responsabilità la necessità di eliminare gli sprechi e di ridurre le spese, operazioni queste ultime da effettuare non solo tenendo conto delle necessità sanitarie dei territori  ma soprattutto nel pieno rispetto degli stessi. Al termine dell’incontro soddisfazione per la qualità degli interventi e delle proposte è stata espressa dal Consigliere Pica che ha chiosato: “bisogna portare avanti un’azione forte e convinta per ottenere innanzitutto l’assegnazione del personale medico ed infermieristico attualmente molto carente negli ospedali di polla di sant’Arsenio e nel nosocomio dell’Immacolata a Sapri, nonché definire nei tempi brevi le procedure amministrative per l’utilizzo dei fondi relativi all’articolo 20 della Legge n. 67/88 necessitando consistenti investimenti sia per le strutture immobiliari che per l’adeguamento tecnologico e diagnostico”. La seduta si è aggiornata in temi strettissimi per la condivisione del documento che sarà elaborato da un gruppo ristretto individuato tra i presenti prima della formale presentazione al neo Governatore Caldoro.

Un commento »

  • rocco scrive:

    Nessuno ha parlato del FATTO che la Legge Regionale n.2/94,che ha istituito il servizio di EMERGENZA SANITARIA,con il numero telefonico 118,prevede che alle chiamate fatte dal territorio dll’EX USL 57, corrispondente all’odierno Distretto SANITARIO di SALA CONSILINA, DEVE RISPONDERE la CENTRALE OPERATIVA dl 118 dell’OSPEDALE San Leonardo di SALERNO e NON quella dell’OSPEDALE di VALLO della LUCANIA.La LEGGE,logica e di buon senso, NON è stata MAI applicata solo nei confronti degli abitanti di questo territorio, che sopportano trasferimenti in ambulanza,in emergenza,fino a VALLO della LUCANIA con TEMPI MAGGIORI di percorrenza rispetto ai trasporti fino all’Ospedale S.Leonardo di SALERNO.

Lascia un commento!

Devi essere logged in per inserire un commento.