Home » • Agro Nocerino Sarnese, Cava e Costiera

Squillante: “Come cambierà Angri, le mie idee per risollevare il commercio”

Inserito da on 6 aprile 2010 – 04:16No Comment

Nel corso di un incontro presso la Casa del cittadino di Angri promosso dall’Ascom e da alcune associazioni di commercianti locali, Antonio Squillante si è confrontato pubblicamente con il suo sfidante alla poltrona di Sindaco, Mauri, sul commercio e le problematiche annesse. “Tre aree di parcheggio strategico in altrettanti punti nodali della città costituiranno un primo, fondamentale passo per poter chiudere al traffico il Centro storico –ha dichiarato Squillante- A breve termine, rivitalizzeremo l’area di Fondo Caiazzo con l’istituzione di una sbarra di regolamentazione (attuando in tal modo anche un riequilibrio tra strisce bianche ed a pagamento su tutte le aree comunali), e creeremo un’altra area di parcheggio a pagamento in via Cervina con l’abbattimento di alcuni padiglioni del Primo Circolo Didattico, che abbelliremo con un’area verde per i bambini. A questi primi due interventi ne seguirà un terzo con i parcheggi sotterranei nell’area ex MCM, nella quale come parte pubblica realizzeremo una seconda villa comunale ancora più grande di quella attuale, strutture di ritrovo per le associazioni locali, un’unità territoriale di assistenza con la presenza continuata dei medici di base, un Albergo per servire adeguatamente lo sviluppo delle iniziative legate al terziario avanzato ed una sede per l’accoglienza degli anziani nel nuovo stabile di via Semetelle, che rappresenterà di fatto una nuova Casa Serena”. Sul potenziamento del corpo dei Vigili urbani, “Il corpo va senza ombra di dubbio potenziato, ma il discorso delle assunzioni a questo legato per dotare il corpo di nuovo personale a tempo indeterminato non deve essere per questo sbandierato ai quattro venti a fini elettorali”.Uno dei punti focali del programma del candidato Squillante è inerente la valorizzazione del patrimonio architettonico e luoghi di ritrovo per i giovani: “Il titolo regionale di Angri città d’arte con me potrà avere piena attuazione, grazie alla filiera istituzionale che instaurerò con il Governo centrale, la Regione e la Provincia. Il Castello Doria assurgerà a Polo del fare e del sapere, le Vie di Mezzo diventeranno catalizzatrici delle serate dei giovani grazie alla nuova linfa con cui incentiveremo le attività commerciali ed i luoghi di ritrovo”.“Quello delle tasse è un problema annoso –ha proseguito Squillante- e rientra in un discorso più complesso di risanamento dei conti pubblici. Diffidate di chi promette di abbassare in modo arbitrario le tasse, perché ad esempio per quanto riguarda la Tarsu l’Ente comunale è tenuto a coprire il 100% dei costi, ma di sicuro la mia Amministrazione attuerà una verifica attenta dei residui e allargherà la base imponibili stanando gli evasori”.“Con me e soltanto con me il cambiamento è possibile”, ha affermato Squillante rivolgendosi ai tanti commercianti presenti in sala, che a fine incontro lo hanno applaudito a lungo, mostrando di apprezzare le sue idee di sviluppo legate al risollevamento del commercio cittadino.Intanto, dopo il riuscito incontro di ieri sera in via Nazionale, stasera alle ore 19 Squillante ed il Presidente della Provincia, Edmondo Cirielli, incontrano i cittadini di Fondo Messina, dove insistono ancora oggi i prefabbricati leggeri dal sisma del 23 novembre 1980.    

Lascia un commento!

Devi essere logged in per inserire un commento.