Home » • Agro Nocerino Sarnese, Cava e Costiera

Cava de’ Tirreni: al Moro anche De Caro col jazz

Inserito da on 27 marzo 2010 – 03:54Un commento

Ci sarà anche il tastierista Joe Amoruso e l’attore Enzo De Caro con la formazione di Antonio Onorato domenica 28 marzo alle ore 22.00 nelle sale del Risto Pub Il Moro di Cava de’ Tirreni (Sa). Si annuncia una grande serata di jazz quella in programma sul palcoscenico del locale del Borgo Scacciaventi che accoglie la favolosa ensamble formata da Antonio Onorato alla chitarra, che suonerà i brani del suo ultimo lavoro discografico “Emmanuel”, Joe Amoruso, musicista della prima ora di Pino Daniele, al pianoforte e alle tastiere, accompagnati da Diego Imparato al basso e Alberto D’Anna alla batteria con la partecipazione dell’attore napoletano Enzo De Caro, attento studioso ed appassionato della cultura dei Nativi Americani, che nell’ultimo Cd di Onorato interpreta un brano molto suggestivo. La formazione domenica 28 marzo  a partire dalle ore 22.00 proporrà anche standard jazz e canzoni classiche napoletane rivisitate,  ma in modo particolare presenterà i brani del nuovo lavoro discografico di Antonio Onorato. Dopo vent’anni dall’uscita del suo primo cd, Gaga, nasce “Emmanuel” il nuovo lavoro voluto fortemente dal chitarrista napoletano per due motivi: fare  un omaggio al grande compositore francese Michel Colombier e al suo brano “Emmanuel”, – eseguito nel cd in una versione con chitarra classica ed archi – e poi perché Emmanuel è una parola che tende verso l’alto, verso Dio.Onorato, che racchiude nel suo cd gran parte del suo percorso artistico maturato in questi vent’anni, regala alcuni struggenti temi orchestrali per piccoli e grandi ensemble che non solo mettono in luce un ispirato compositore, ma fanno risuonare la parte più matura e pacata dell’artista, il suo lato più spirituale.Non mancano brani relativi alla ricerca linguistica sulla melodia napoletana, che ha fatto di Onorato l’alfiere del cosiddetto jazz napoletano, corrente musicale che fonde gli stilemi armonico-melodici della tradizione napoletana con la musica afro-americana. Il progetto comprende 2 cd. Il secondo è un viaggio di sperimentazione sonora in gran parte dedicato alla cultura dei Nativi Americani, di cui Onorato è un attento studioso e appassionato sin dall’infanzia. Qui la musica dei Nativi è reinterpretata dalla caleidoscopica chitarra a fiato, sorretta dai suggestivi suoni percussivi di Paolo Vinaccia.La musica è arricchita in alcuni momenti dalle bellissime poesie impressionistiche del poeta cheyenne Lance Henson, uno dei massimi esponenti della letteratura nativo-americana contemporanea.Ottimi compagni di questo viaggio insieme ad Antonio sono Danny Many Horses (musicista apache), Joe Amoruso, Gianni Guarracino, Mario De Paola, Giorgio Mellone, Diego Imparato, Piero De Asmundis, Giorgio Savarese, ecc… Di fondamentale importanza per questo progetto è la presenza energetica e spirituale del grande attore e amico Enzo De Caro, anche lui attento studioso ed appassionato della cultura dei Nativi Americani, che nel cd interpreta un brano molto suggestivo.

Ci sarà anche il tastierista Joe Amoruso e l’attore Enzo De Caro con la formazione di Antonio Onorato domenica 28 marzo alle ore 22.00 nelle sale del Risto Pub Il Moro di Cava de’ Tirreni (Sa). Si annuncia una grande serata di jazz quella in programma sul palcoscenico del locale del Borgo Scacciaventi che accoglie la favolosa ensamble formata da Antonio Onorato alla chitarra, che suonerà i brani del suo ultimo lavoro discografico “Emmanuel”, Joe Amoruso, musicista della prima ora di Pino Daniele, al pianoforte e alle tastiere, accompagnati da Diego Imparato al basso e Alberto D’Anna alla batteria con la partecipazione dell’attore napoletano Enzo De Caro, attento studioso ed appassionato della cultura dei Nativi Americani, che nell’ultimo Cd di Onorato interpreta un brano molto suggestivo. La formazione domenica 28 marzo  a partire dalle ore 22.00 proporrà anche standard jazz e canzoni classiche napoletane rivisitate,  ma in modo particolare presenterà i brani del nuovo lavoro discografico di Antonio Onorato. Dopo vent’anni dall’uscita del suo primo cd, Gaga, nasce “Emmanuel” il nuovo lavoro voluto fortemente dal chitarrista napoletano per due motivi: fare  un omaggio al grande compositore francese Michel Colombier e al suo brano “Emmanuel”, – eseguito nel cd in una versione con chitarra classica ed archi – e poi perché Emmanuel è una parola che tende verso l’alto, verso Dio.Onorato, che racchiude nel suo cd gran parte del suo percorso artistico maturato in questi vent’anni, regala alcuni struggenti temi orchestrali per piccoli e grandi ensemble che non solo mettono in luce un ispirato compositore, ma fanno risuonare la parte più matura e pacata dell’artista, il suo lato più spirituale.Non mancano brani relativi alla ricerca linguistica sulla melodia napoletana, che ha fatto di Onorato l’alfiere del cosiddetto jazz napoletano, corrente musicale che fonde gli stilemi armonico-melodici della tradizione napoletana con la musica afro-americana. Il progetto comprende 2 cd. Il secondo è un viaggio di sperimentazione sonora in gran parte dedicato alla cultura dei Nativi Americani, di cui Onorato è un attento studioso e appassionato sin dall’infanzia. Qui la musica dei Nativi è reinterpretata dalla caleidoscopica chitarra a fiato, sorretta dai suggestivi suoni percussivi di Paolo Vinaccia.La musica è arricchita in alcuni momenti dalle bellissime poesie impressionistiche del poeta cheyenne Lance Henson, uno dei massimi esponenti della letteratura nativo-americana contemporanea.Ottimi compagni di questo viaggio insieme ad Antonio sono Danny Many Horses (musicista apache), Joe Amoruso, Gianni Guarracino, Mario De Paola, Giorgio Mellone, Diego Imparato, Piero De Asmundis, Giorgio Savarese, ecc… Di fondamentale importanza per questo progetto è la presenza energetica e spirituale del grande attore e amico Enzo De Caro, anche lui attento studioso ed appassionato della cultura dei Nativi Americani, che nel cd interpreta un brano molto suggestivo.

Un commento »

  • vale scrive:

    Vorrei segnalare vari errori nell’artcolo.

    Prima di tutto la data corretta dell’ evento è 27 marzo e non 28.

    Con Antonio Onorato (chitarra) ed Enzo Decaro(voce)

    si esibiranno al basso DARIO DEIDDA (e non Diego Imparato)

    al pianoforte PIERO DE ASMUNDIS (e non Joe Amoruso)

    INOLTRE, IL PROGETTO NON è EMMANUEL…

    bensì trattasi UN NUOVO PROGETTO “LIVE” del musicista ANTONIO ONORATO CON L’ATTORE ENZO DECARO DEDICATO INTERAMENTE AL GRANDE JAZZISTA CHET BAKER.

    Vorrei capire chi vi ha dato queste informazioni, e gentilmente, per una corretta informazione e per rispetto del pubblico cercate di rettificare il tutto.

Lascia un commento!

Devi essere logged in per inserire un commento.