Home » • Salerno

Salerno: ambiente, seminario sui centri di raccolta

Inserito da on 23 marzo 2010 – 06:00No Comment

L’Assessorato all’Ambiente ha organizzato un seminario info-formativo gratuito, sui centri di raccolta (isole ecologiche comunali) e sulla gestione dei RAEE (Rifiuti e Apparecchiature Elettriche ed Elettroniche. Oltre 100 i partecipanti, in rappresentanza dei Comuni e delle società pubbliche di gestione dei rifiuti della Provincia di Salerno. L’Assessore Romano ed il Presidente della EcoAmbiente Spa, Roberto Celano, a margine del seminario, condotto dagli esperti dell’ANCI e dal Centro di Coordinamento Raee, hanno sottolineato, come uno degli impegni futuri della Provincia, sarà quello di fare in modo che la classe dirigente degli Enti locali, riacquisti la funzione di principale interlocutore della Società Provinciale. Per agevolare ciò la Provincia promuoverà ulteriori occasioni di incontri formativi sui temi della gestione dei rifiuti, con la partecipazione di esperienze, che non comporteranno alcun esborso economico da parte dell’ Ente. Hanno preso parte all’incontro: Vincenzo Chiera, componente della commissione tecnico-scientifica della Società provinciale, Davide Donadio, dell’Ancitel e il Fabrizio Longoni, Direttore del Centro di Coordinamento Raee. I tre relatori hanno illustrato l’Accordo di Programma tra ANCI e Centro di Coordinamento RAEE (CdC) con il quale ha preso avvio il sistema nazionale di gestione dei rifiuti derivanti da apparecchiature elettriche ed elettroniche (RAEE). Oltre a notevoli benefici di carattere ambientale, tale sistema consente ai Comuni che vi aderiscono – iscrivendo il proprio Centro di Raccolta al CdC o convenzionandosi con un Centro di Raccolta esistente sul territorio – di realizzare considerevoli risparmi gestionali. Infatti in tale accordo, la presenza di Centri Comunali di Raccolta, consente ai Comuni di effettuare lo smaltimento dei rifiuti elettronici (Frigoriferi, lavatrici, etc) e il loro successivo trasporto, senza alcun onere a carico dei cittadini. Ad oggi la mancata informazione su tali opportunità fa si che nell’intera Provincia di Salerno siano solo 35 i centri di raccolta operanti con 55 Comuni associati. Obiettivo dei prossimi mesi sarà quello di promuovere la nascita di nuovi centri di raccolta e soprattutto far crescere le adesioni di nuovi Comuni ai centri già operanti. E’ stato inoltre illustrato il nuovo decreto interministeriale, di prossima pubblicazione, che consentirà l’effettiva attuazione in Italia dell’obbligo di ritiro dei RAEE domestici da parte dei distributori di apparecchiature elettriche ed elettroniche (AEE) nella cosiddetta modalità “uno contro uno”. Come previsto dalla normativa vigente, pertanto, i distributori dovranno assicurare, al momento della fornitura di una nuova apparecchiatura elettrica ed elettronica destinata ad un nucleo domestico, il ritiro gratuito, in ragione di “uno contro uno”, della apparecchiatura equivalente usata, nonché il trasporto della stessa presso i Centri di Raccolta Comunali.

Lascia un commento!

Devi essere logged in per inserire un commento.