Home » • Valle dell'Irno

Mercato San Severino: il sindaco Romano incontra Longo

Inserito da on 23 marzo 2010 – 05:00No Comment

Nella serata di lunedì 22 marzo, il Sindaco della Città di Mercato S.Severino ed Assessore Provinciale all’Ambiente, Giovanni Romano, ha incontrato Eva Longo, candidata al Consiglio Regionale con il Pdl. Presenti anche altri amministratori comunali, tra i quali l’Assessore ai lavori pubblici, Isidoro Fasolino, l’Assessore alle politiche sociali, l’Assessore allo sviluppo delle attività economiche, Carlo Iannone, l’Assessore alle Politiche sociali, Angelo Zampoli, l’Assessore alla Pubblica istruzione, Assunta Alfano, i consiglieri comunali Peppe Perozziello, Marco Iannone, Antonio Del Regno, Gerardo D’Aponte. “Tutti conoscono Eva Longo – ha esordito il Sindaco Romano – e le sue grandi capacità di amministratore comunale, dimostrate durante i suoi mandati da Sindaco di Pellezzano. Eva ha riscattato Pellezzano dall’oblio, in cui versava anche Mercato S.Severino fino al 1995. Se oggi i due Comuni sono noti e rispettati al di fuori dei propri confini, lo si deve al nostro modesto lavoro ed alle nostre comunità, che si sono strette intorno ai loro amministratori. La “pattuglia” dei rappresentanti in seno alla Regione deve essere composta da rappresentanti di comprovata esperienza e bravura amministrativa. Eva Longo conosce le priorità per Mercato S.Severino: difesa dell’ospedale “Fucito” di Curteri, decollo della piattaforma logistica, integrazione e sviluppo dell’Università. Questa campagna elettorale deve vedere impegnati ognuno di noi, come se fossimo tutti candidati, in primo luogo per far votare il nostro Presidente, Stefano Caldoro. E’ importante sottolineare che Eva Longo è stata candidata, indipendentemente dalle previste quote rosa, per la sua forte passione e la grande competenza, e la sua storia la rende degna di essere votata”. Carica e determinata, come al solito, è apparsa l’attuale Presidente del Consiglio Provinciale. “Siamo di fronte – ha spiegato Longo – ad un’elezione fondamentale, su cui scommettiamo la dignità dei salernitani. Caldoro è l’uomo giusto, capace e competente per traghettare la Campania dalla profonda crisi in cui è stata destinata dal centro-sinistra. Conosco bene Mercato S.Severino, so bene quali sono le aspettative del territorio sanseverinese. Ho incontrato molti imprenditori che, nell’esprimermi la loro intenzione di votarmi, hanno anche apprezzato l’importanza della piattaforma logistica. In Regione, il centro-sinistra ha fallito su tutto: infrastrutture, formazione, ambiente, rifiuti, sanità, innovazione, trasporti. Vi sfido a dimostrarmi su quale settore il centro-sinistra ha lavorato bene. Il Governatore Bassolino ci promise, cinque anni fa, la realizzazione dell’alta velocità nella Valle dell’Irno: ebbene, l’aspettiamo ancora. Il centro-sinistra della Regione, ha avuto la capacità di restituire all’Unione Europea 7 miliardi di euro, sono stati multati per la crisi dei rifiuti, le Province Campane sono agli ultimi posti per qualità della vita. Di fronte a tale situazione, non si può votare ancora per ideologia”.Longo ha criticato anche l’avversario principale di Caldoro: “De Luca – ha spiegato – non è un bravo Sindaco, non è riuscito ad attualizzare un’idea di sviluppo di Salerno. L’unica idea, che è costata milioni di euro, è stata quella delle luminarie natalizie, con cui ha promosso la sua immagine. Ha la capacità di offendere, è un cane rabbioso”. L’attuale ViceSindaco di Pellezzano, ha poi toccato altri argomenti. “Il centro-sinistra ha fallito anche a proposito del piano casa, che offende il territorio e che dovrà essere modificato. Nell’Agro-Nocerino ci sono tante fabbriche dimesse: non riconvertirle con altri progetti, vuol dire essere miopi. Il Presidente della Provincia, Edmondo Cirielli, non ragiona, come si dice in giro, da Carabiniere, è un uomo, invece, di straordinarie capacità politiche che ha deciso di portare in Consiglio Regionale rappresentanti della nostra terra e ottenere, grazie al loro operato, risorse e finanziamenti per Salerno, fino ad oggi negati. Il comprensorio della Valle dell’Irno, grazie a Giovanni Romano, Giovanni Moscatiello e a me, ha avuto, negli ultimi 15 anni, grande visibilità, sono orgogliosa quando giro in altre realtà e vengo identificata col mio Comune. Se sarò eletto Consigliere Regionale, non sarò assente, sarò il vostro Consigliere regionale, il Consigliere regionale dei Sindaci, a servizio degli stessi, anche attraverso disegni di legge finalizzati al benessere della Valle dell’Irno e della Provincia di Salerno”.

Lascia un commento!

Devi essere logged in per inserire un commento.