Home » • Valle dell'Irno

Mercato San Severino: il sindaco Romano incontra Gambino

Inserito da on 19 marzo 2010 – 05:00No Comment

Nella serata di giovedì 18 marzo, il Sindaco della Città di Mercato S.Severino, nonché Assessore Provinciale all’Ambiente ed alla Protezione Civile, Giovanni Romano, ha incontrato Alberico Gambino, candidato al Consiglio Regionale con il Pdl.Presenti numerosi cittadini, il ViceSindaco, Rocco D’Auria, l’Assessore Comunale alle Politiche giovanili, Rosario Bisogno, l’Assessore Comunale ai Lavori Pubblici, Isidoro Fasolino, il Presidente del Consiglio Comunale, Peppe Perozziello, ed i Consiglieri Comunali Gerardo D’Aponte e Marco Iannone.“Per me – ha detto Gambino – è un privilegio incontrare tanti amici. Se vincerà Stefano Caldoro, Giovanni Romano sarà nominato Assessore regionale all’Ambiente. Sono stato Sindaco di Pagani, e certamente non è facile esserlo. Tra mille difficoltà, ho realizzato tante opere, mai viste prima nella Città di S.Alfonso Maria De’ Liguori. Il prossimo 27 marzo, inaugureremo una nuova struttura, si tratta di un auditorium, di un centro musicale, di arte e disegno, in cui i giovani potranno esprimere la loro creatività. A noi del centro-destra, non è consentito parlare all’Università di Salerno, qualcun altro, invece, ci è stato. Se ho un merito, è quello di lavorare ogni giorno, attraverso il confronto quotidiano, dal confronto, nascono le idee, che diventano sogni, per realizzare i quali c’è poi bisogno del pragmatismo; il tutto, è finalizzato all’interesse generale e non particolare, per migliorare la qualità della vita. La Provincia di Salerno, è ultima per qualità della vita, ma l’Amministrazione Cirielli intende, nei prossimi 4 anni, scalare questa graduatoria, anche attraverso i fondi regionali ed europei. Alla Regione, io voglio essere il trade-union  tra Cirielli e Caldoro. De Luca è un venditore di fumo, che non ha dato un’identità a Salerno che ha enormi potenzialità, figuriamoci se può governare la Regione. Mi fanno sorridere quei manifesti in cui c’è scritto: “Una speranza c’è”: se c’è una speranza, è quella che se ne vadano quelli del centro-sinistra. L’unica speranza è Caldoro. Se sarò eletto, porterò a Napoli le esigenze del nostro territorio. Giovanni Romano mi sta dando un grande sostegno ed io ho l’onore di poter pubblicizzare il grande lavoro che sta portando avanti in Provincia”.E’ seguito, poi, l’intervento del Sindaco Romano. “Il pensiero di Alberico – ha spiegato il primo cittadino sanseverinese – è il nostro, altrimenti, non ci saremmo stretti intorno ai candidati del Presidente Cirielli. Se il territorio non avrà suoi rappresentanti a Napoli, non riuscirà a far valere le sue ragioni rispetto al napolicentrismo. Le nostre priorità sono la difesa dell’ospedale “Gaetano Fucito” con la classificazione di Ospedale Universitario, che qualche candidato del centro-sinistra ha soltanto ora inserito nel suo programma, il dissesto idrogeologico e il decollo della piattaforma logistica. Pochi giorni fa in Provincia sono state meglio definiti gli obiettivi strategici del Piano territoriale di Coordinamento Territoriale della Provincia e Mercato S.Severino è stata inserita proprio con la piattaforma logistica e con il polo della musica delle arti e dello sport con annesso il centro di ricerca per la medicina dello sport al servizio della nostra Università. Questa campagna elettorale è impegnativa e come tale va affrontata con impegno e passione, senza dare per scontato nulla. Sappiamo di avere dalla nostra parte programmi, idee e determinazione per voltare finalmente pagine dopo quindici anni di sciagure causate dal centro-sinistra di cui il candidato De Luca è un autorevole rappresentante in negativo. Lui sbandiera la “politica del fare”. Noi siamo per la politica del “fare bene”, esattamente il contrario di quanto lui ha realizzato a Salerno così come è dimostrato dalle scelleratezze compiute a proposito del “Crescent” e del sistema clientelare che ha caratterizzato la gestione del Consorzio di Bacino Salerno 2 nel campo dei rifiuti. Rivolgo un invito a tutti allo scopo di evitare che l’astensionismo possa risultare il vero vincitore di queste elezioni: la nostra mobilitazione deve essere diretta a convincere i cittadini ad esercitare il loro diritto al voto e votare per il vero cambiamento: Stefano Caldoro per il futuro della nostra Regione”.

Lascia un commento!

Devi essere logged in per inserire un commento.