Home » Senza categoria

Sei mio padre

Inserito da on 18 marzo 2010 – 05:34No Comment

Giovanna Rezzoagli

Sono passati diciannove anni da quando non ci sei più, ed è come se tutto questo tempo fosse racchiuso all’interno di una parentesi aperta e mai chiusa. Tante immagini, piccoli dettagli, echi delle tue parole portano una parte di te nel mio presente: la luna, che sempre mi ricorda di quando mi tenevi seduta sulle tue spalle per vederla meglio nelle notti limpide; gli orrori di guerre lontane, ma che tu hai vissuto davvero quando eri solo un ragazzo ed hai corso il rischio di morire sotto i colpi di un soldato tedesco; il suono di un’armonica con la quale spesso amavi accompagnare le tue canzoni; il sorriso ed il gusto di scherzare del tuo nipotino che non hai potuto conoscere, identici a quelli che avevi tu. Il diciannove marzo è la festa del papà, è San Giuseppe, il tuo santo, la tua festa. Nella poca strada che mi è stato concesso di percorrere assieme a te ed alla mamma, che troppo presto hai seguito, voi avete saputo farmi il dono più grande che un figlio possa ricevere dai suoi genitori: la delicata certezza di essere amato solo per il fatto di essere nato. A te ed alla mamma, che più non siete, va il mio pensiero costante, a te in particolare in questi giorni, a te che sei mio padre.

Lascia un commento!

Devi essere logged in per inserire un commento.