Home » > IN EVIDENZA

Analisi dei dati web: Microsoft o… alternative gratuite?

Inserito da on 17 marzo 2010 – 00:00No Comment

Alessio Ganci

La storia è sempre uguale: pur facendo distinzioni pignole di ogni tipo, l’Informatica è divisa in due fazioni: quella commerciale e quella gratuita (considerata come un’alternativa a quella commerciale). Spesso viene affermato che i sistemi operativi Windows siano molto venduti in Italia, mentre in molti altri stati come la Cina, si tende a preferire il sistema operativo Linux. Ho preferito verificare di persona se tale affermazione fosse vera o meno tramite il contatore visite dei siti web da me gestiti. Risultato: su 104 visite in un giorno, 103 provengono da sistemi operativi Windows (di cui 20 sono visite dall’Italia). Certo, il dato è parziale, però già indicativo … L’altro visitatore, proveniente dalla Francia, utilizza Linux. È evidente che non solo in Italia si preferisce Windows. Persino in Cina, nonostante la preferenza del sistema operativo Linux, resta comunque Windows il sistema operativo più utilizzato. Almeno per quello che mi risulta dai miei contatori visite. Dei 103 visitatori Windows di http:www.foglidicounseling.org ,  infatti, 6 sono cinesi, 9 indonesiani, 37 tailandesi. Questo dato è molto interessante e sfata definitivamente la convinzione che vi siano Stati in cui Windows non venga utilizzato come sistema operativo preferito. Conclusione: Microsoft è riuscita a diffondere Windows in tutto il mondo, (estremo Oriente incluso) allo stesso modo in cui si sono diffusi McDonald e Coca Cola …Le informazioni precedenti si invertono completamente quando si tratta di individuare quale programma di navigazione è preferito dagli utenti: sulle 104 visite, solo 3 provengono dal browser Microsoft Windows Internet Explorer, mentre, tra le alternative gratuite, il programma preferito è Mozilla Firefox, con 87 visite. Conclusione: sono sempre di più gli utenti che reputano Mozilla Firefox et similia, browser più veloce e con un vasto supporto di estensioni aggiuntive. Ma soprattutto… Firefox è gratuito…L’analisi dei dati statistici del contatore visite di un sito web ampiamente visitato e promosso in Rete è sicuramente un ottimo metodo per conoscere le preferenze dell’utente. Ecco che, in una Rete sempre più composta da persone che ridono persino delle disgrazie altrui e che giustificano i loro divertimenti con le sole parole (come recentemente ho avuto modo di constatare), si possono ricavare anche informazioni interessanti, con dati veri e propri… e non solo chiacchiere …

 

Lascia un commento!

Devi essere logged in per inserire un commento.