Home » >> Sanità

Trasferimento di Simone Valiante:legge uguale per tutti?

Inserito da on 8 marzo 2010 – 06:17No Comment

Ma la legge è uguale per tutti ?  o qualcuno è  sempre più furbo degli altri ? Siamo alle solite , la nostra organizzazione sindacale , nel silenzio più assoluto  e perciò assordante delle altre sigle sindacali , è costretta per l’ennesima volta a denunciare un episodio di malcostume che vede protagonisti  politici e Dirigenti ASL proprio in prossimità delle elezioni regionali . La casta , che in più e  diverse circostanze tende ad essere  più “cupola” che casta , esige i suoi crediti prima che il voto dei cittadini possa mettere la parola fine ad una gestione sempre più marcata e  caratterizzata di  clientelarismo ………….

Al  Commissario Straordinario  Dott. Fernando De Angelis

Al Sub Commissario Amministrativo  Dott. Bruno Rosa

Al Sub Commissario Sanitario Dott. Walter Di Munzio

Al Dirigente della Struttura Gestione del Personale Dott. Angelo Michele Spera

       e, p.c                            Al Presidente del Collegio Sindacale.

 Oggetto : trasferimento per mobilità regionale Dott. Simone Valiante

 – collaboratore amministrativo – deliberazione di consenso alla mobilità

  n. 410 del 26/2/2010.- MA LA LEGGE E’ UGUALE PER TUTTI ?

Questo sindacato ha appreso che con deliberazione n. 410 del 26/2/2010 è stato trasferito, per mobilità regionale,  un collaboratore amministrativo dall’ASL di Napoli all’ASL di Salerno, tal’ è  il dott. Simone Valiante.Ci si chiede se, prima di procedere all’accoglimento della richiesta di mobilità gli Uffici competenti abbiano osservato  , come da leggi e regolamenti, i seguenti criteri: 1)   accertamento e verifica,  con conseguente declaratoria, della vacanza nella dotazione organica  del posto di collaboratore amministrativo, ciò anche ai fini della conseguente copertura finanziaria e della capienza del fondo fasce retributive ;2)      accertamento e verifica,  della vacanza del posto riferito alla Struttura e/o Ufficio al quale il dipendente dovrebbe essere assegnato;3)   che sia stato indetto avviso di  mobilità interna per la copertura di tale posto vacante al fine di dare precedenza al trasferimento presso la Struttura individuata – di cui al punto 2 – ai dipendenti delle ex ASL confluite; 4)  pubblicazione di un avviso di mobilità regionale al fine di accertare se altri dipendenti di altre ASL Campane avessero avuto interesse a tale trasferimento. 5)  Accertamento della preesistenza di altre richieste già precedentemente pervenute per la copertura del posto per mobilità, ed in particolare eventuali richieste di trasferimento per assistenza a familiari con handicap – L. 104/92-.Ed allora , veniamo al punto. Tutti questi criteri di garanzia di legittimità non sono stati osservati nella  deliberazione adottata per il dott. Valiante e così ci ritroviamo sempre di fronte all’annoso ed irrisolto problema. Ma la  LEGGE E’ UGUALE PER TUTTI O PER QUALCUNO E’ PIU ‘ UGUALE DEGLI ALTRI ? Ma vuoi vedere che  si è omesso di porre in essere tutti i criteri di cui ai punti da 1 a 5,  perché Simone Valiante è il figlio del Vice Presidente della Giunta Regionale della Campania on. Antonio Valiante ? Ovviamente queste sono domande retoriche ed un articolo per questo trasferimento è stato applicato: l’articolo  QUINTO ( chi tiene in mano,  ha vinto). Ancora una volta la nostra O.S. nel silenzio più assoluto degli altri SINDACATI, deve denunciare per l’ennesima volta inosservanza di leggi e regolamenti anche molto note per tali fattispecie, per cui anche di questo qualcuno dovrà dare conto a meno che l’Amministrazione non provvederà alla revoca della deliberazione sia per motivi giuridici che per motivi di opportunità. 

Federazione Sindacati Indipendenti

  

Lascia un commento!

Devi essere logged in per inserire un commento.