Home » Regione

Regionali: è l’ora di Alleanza per l’Italia

Inserito da on 8 marzo 2010 – 07:30No Comment

Aldo Bianchini

Il partito di Francesco Rutelli si fa strada, sempre più larga, anche in provincia di Salerno per l’affermazione del principio della dignità della persona, della legalità e della trasparenza. Concetti questi del resto sempre perseguiti dal suo leader nazionale,  recepiti e fatti propri da tutti i dirigenti e gli esponenti in sede locale ed ovviamente da tutti i candidati al Consiglio Regionale nelle prossime elezioni che sono stati presentati nella sala Moka di Corso Vittorio Emanuele di Salerno: Fiore Aniello (avvocato), Amato Nicola (dirigente pubblico), Botta Vincenzo (amministrativo comunale), Della Corte Alfonso (imprenditore), Della Monica Angelina (vigile urbano), Guerra Carmine (dirigente dogana di Salerno), Ventura Domenico detto Mimmo (guardia giurato), Vitolo Santa (avvocato), Cammarano Veronica (avvocato), Scannapieco Rosa (fisioterapista), Iaccarino Salvatore detto Ferruccio (insegnante). L’ex sindaco di Vietri sul Mare Alfonso Giannella apre le danze della presentazione per ringraziare i numerosi presenti e la stampa accorsa per seguire l’avvenimento. “Per un partito nato appena quattro-cinque mesi fa abbiamo già raccolto numerosi consensi e ottimi risultati. Tutti i nostri candidati sono spinti da un’unica motivazione per fare una campagna elettorale all’insegna della trasparenza e del corretto rapporto con gli elettori. La mia avventura come coordinatore provinciale – ha detto Giannella- è dovuta al fatto di dirigere un partito assolutamente nuovo e con principi ceri e sicuri, e nell’immediato futuro cercheremo di coinvolgere altre forze che hanno già espresso sereni consensi nei nostri riguardi”. Subito dopo Giannella prende la parola l’on. Bruno Cesaro (coordinatore regionale dell’ApI) per dire: “Siamo un partito nato da poco che sta crescendo giorno dopo giorno. I nostri candidati sono stati scelti nell’ottica della trasparenza e della legalità. Porto i saluti del nostro capolista Nello Fiore, assente per precedenti impegni elettorali, che si impegnerà con tutte le sue forze. La nostra è una squadra eccellente sotto il profilo delle singole professionalità e dell’impegno quotidiano; tutte le scelte del nostro coordinatore provinciale Giannella sono state fatte nella comunione di intenti e di indirizzi centrali e locali. Siamo orgogliosi di portare De Luca come presidente perché è un uomo che parla al di fuori dei partiti e dei compromessi, del resto anche il nostro leader Rutelli ha, per primo, indicato De Luca come unico candidato della sinistra in Campania. Non credo molto ai sondaggi, il sondaggio che io seguo è quello che faccio giorno dopo giorno tra la gente; ed è un sondaggio che parla a favore di De Luca e del centro-sinistra. Io non sono per la piazza ma il decreto salva liste è di una violenza incredibile che viola tutte le regole del gioco. Tutti i partiti del centro-sinistra non possono continuare a portare avanti una politica clientelare in una liturgia senza fine, devono invece seguire l’esempio di De Luca e del nostro partito che non contratta con nessuno posti e poltrone, noi rivendichiamo una spazio culturale e di idee. Il sistema bipolare in Italia è fallito e l’ApI sta dando la giusta chiave di lettura in tutto il Paese”. Gli fa eco, di nuovo, Alfonso Giannella che spiega come in maniera rigida e certosina sono stati scelti i vari candidati al fine di coprire tutto il territorio provinciale da Scafati fino a Sapri in una provincia che è la più vasta e lunga d’Italia. Giannella poi si rivolge a tutte le donne del partito e dopo i dovuti auguri per la loro festa le  invita ad un impegno continuo, costante e professionale in un mondo che spesso è stato visto al maschile. Il tutto finisce tra gli applausi dei numerosi ospiti che hanno affollato la sala del bar Moka. L’ultimo annuncio è che a Salerno verranno, nei prossimi giorni sia Tabacci che Rutelli.

Lascia un commento!

Devi essere logged in per inserire un commento.