Home » >> Politica

Una modesta proposta

Inserito da on 7 marzo 2010 – 06:342 Comments

In Italia il voto è “libero e democratico”, ma quante volte si sente dire di plagio degli elettori?, di sospetti di “acquisizione” di voti?  Allora, per cercare di superare anche questa difficoltà, per la realizzazione di un sempre migliore esercizio della volontà popolare, la statistica ci viene in aiuto. Per le votazioni amministrative o politiche, è inutile far votare tutti i cittadini. Le leggi dei numeri ci dicono che una adeguata rappresentanza  può votare ottenendo i medesimi risultati. Basterebbe far votare, ad esempio, solo coloro il cui numero, sul certificato elettorale, corrisponde all’estratto, nello stesso giorno delle elezioni, da un apposita commissione nazionale. Si eliminerebbero così: voti di scambio, pressioni indebite, millantati crediti in termini di voti ecc. Sembrerà strano, ma sarebbe meglio rappresentata e tutelata, in questo modo, la volontà degli stessi cittadini ottenendo anche un risparmio sulle ricorrenti spese elettorali da parte degli enti pubblici e degli stessi candidati. 

Giulio Caso

 

                               

 

2 Comments »

Lascia un commento!

Devi essere logged in per inserire un commento.