Home » • Salerno

Salerno: riserva posti disabili ospedale Ruggi

Inserito da on 4 marzo 2010 – 06:05No Comment

“Mi impegnerò a sottoporre alla costituenda Commissione Provinciale per l’Impiego ed alla Sottocommissione Disabili la proposta di estendere la procedura di reclutamento ai restanti Centri Impiego della Provincia, pur ritenendo legittima, allo stato attuale, la riserva del concorso ai Centri per l’Impiego limitrofi”. Questa la dichiarazione dell’Assessore al Lavoro Anna Ferrazzano in merito alle procedure di reclutamento per l’assunzione di 38 unità disabili presso l’OO.SS. S. Giovanni di Dio e Ruggi D’Aragona. L’avviso pubblico del 26 ottobre 2009, per l’attivazione delle procedure di reclutamento, limitava infatti la possibilità di partecipazione ai soli soggetti disabili iscritti nei Centri per l’Impiego limitrofi alla città di Salerno, così come aveva deliberato – nel marzo 2009 e dunque prima dell’insediamento della Giunta Cirielli – la Sottocommissione Provinciale per il Collocamento Disabili composta dalle associazioni rappresentative dei disabili della provincia di Salerno.“A seguito delle rimostranze sollevate da organizzazioni sindacali, partiti e rappresentanti politici e soprattutto ritenendo io stessa penalizzante questo criterio adottato, da cui pure non potevo discostarmi – precisa l’Assessore Ferrazzano – ho richiesto un parere legale all’avvocatura provinciale, la quale, pur rimarcando la regolarità e legittimità delle procedure, ha avallato la riapertura dei termini per le domande a favore dei soggetti iscritti negli altri Centri per l’Impiego esclusi dall’avviso originario”. Per formalizzare la decisione con un ulteriore avviso pubblico integrativo, che tra l’altro ha avuto un preliminare assenso da parte dell’azienda ospedaliera S. Giovanni di Dio e Ruggi D’Aragona, occorrerà però sottoporre tale proposta alla Commissione Provinciale per l’Impiego ed alla Sottocommissione Provinciale per il Collocamento Disabili  che in questi giorni è in fase di costituzione.“Allo stato attuale sono circa mille le candidature  presentate presso l’Ufficio Provinciale Servizi per l’Impiego ed i Centri per l’Impiego limitrofi alla città di Salerno per i diversi profili professionali messi a concorso e rimarranno salve ed impregiudicate le domande già inoltrate – conclude – Ma con il provvedimento che andremo ad adottare contiamo di allargare la partecipazione a tutti i lavoratori disabili della Provincia di Salerno, mettendoli in condizione di cogliere quest’opportunità di lavoro offerta da una delle aziende pubbliche più importante del territorio”.  

 

Lascia un commento!

Devi essere logged in per inserire un commento.