Home » • Valle dell'Irno

Fisciano: ultimo giorno Unisa Orienta,1500 studenti

Inserito da on 4 marzo 2010 – 05:00No Comment

5 marzo, presso il Campus di Baronissi, ultima giornata di Unisa Orienta 2010, il grande evento promosso dal Centro di Ateneo per l’Orientamento e il Tutorato dell’Università degli Studi di Salerno. A grande richiesta ci sarà ancora la possibilità per oltre 1500 studenti del salernitano e del napoletano di fruire di un orientamento, mirato e finalizzato ad ottenere il massimo risultato. Per gli studenti delle scuole superiori: la possibilità di incontrare i docenti universitari delle diverse facoltà, farsi consigliare, fare domande, ricevere informazioni sui possibili sbocchi occupazionali, partecipare a workshop, laboratori, effettuare una simulazione dei test d’ingresso alle facoltà, essere seguiti da un tutor. Inoltre, sarà presentato il test on line di autovalutazione all’interno del laboratorio informatico-didattico appositamente allestito. Durante l’incontro con gli studenti, intanto, il rettore dell’Università di Salerno, Raimondo Pasquino, ha messo in evidenza come l’Ateneo salernitano offra un ampia scelta formativa con le sue 10 facoltà, puntando sempre di più su un preventivo orientamento: « Da diversi anni, le attività di orientamento si connotano come opzione ed attività strategica dell’Università di Salerno – ha spiegato il rettore Pasquino - Esse, infatti, costituiscono non solo un momento rilevante sul versante dell’approccio fra gli studenti delle scuole superiori e la comunità universitaria ma, in particolare sul terreno della formazione e della conoscenza consapevole dei diversi ambiti disciplinari, una preziosa occasione di incontro con la dimensione dell’alta formazione». Tra le novità di quest’anno: gli studenti delle scuole, prima ancora di recarsi all’università, già nelle loro classi si sono esercitati compilando i quiz dell’anno scorso delle diverse facoltà, un modo per motivarli ancora di più ad una scelta consapevole. Il successo dell’evento legato all’orientamento universitario è tale che quest’anno si è dovuto aumentare il numero di giorni della manifestazione: “Gli studenti iscritti sono passati da tremila e settemila – spiega Mariagiovanna Riitano, delegato del rettore all’Orientamento e al Tutorato, nonché Direttore del Caot – i docenti delle scuole interessate sono raddoppiati con l’aumento delle scuole secondarie che hanno aderito, da 50 ad 80. Non potevamo limitarci ai tre giorni canonici, così abbiamo spalmato UnisaOrienta su cinque giorni per poter fornire un servizio di qualità”.

Lascia un commento!

Devi essere logged in per inserire un commento.