Home » >> Politica

Salerno: Radicali, 3°giorno di sciopero della fame ad oltranza

Inserito da on 25 febbraio 2010 – 06:18No Comment

 “Questa non è una protesta, questa è un’iniziativa di lotta nonviolenta, abbiamo sete e fame di verità e giustizia, dando così letteralmente corpo alla nostra iniziativa, visto il continuo e reiterato attentato ai diritti politici dei cittadini, la morte dello stato di diritto e della democrazia sono un fatto compiuto, con un processo penale già da tempo morto, in più lo scenario delle ennesime elezioni illegali,  - continua Salzano –  non si possono cambiare le regole del gioco durante la partita, i signori della partitocrazia modificando così la legge elettorale si sono anche regalati in autotutela l’abolizione soltanto per loro della raccolta firme, determinando diverse condizioni tra chi può evitarle, e chi come i Radicali della Lista Pannella-Bonino deve sempre raccoglierle. Nel 1979 Leonardo Sciascia sosteneva che i vecchi regimi totalitari riconoscevano gli oppositori legittimandoli, come faceva il fascismo con gli antifascisti confinandoli, mentre i nuovi fascismi partitocratrici e idolatri della democrazia cancellano, escludono, annullano e annientano gli  oppositori e le alternative liberali, per questo bisogna essere in tanti e urlare sempre più forte.Siamo a meno di 24 ore dal  termine del deposito delle firme, i compagni della provincia di Salerno in assenza di ogni minima agibilità democratica, in condizioni d’illegalità palese, stanno raccogliendo in calce alla lista più di 2000 sottoscrizioni autenticate e certificate, come normativa prevede.  - aggiunge Salzano –  Affinché si possa sostenere a pieno con il nostro simbolo la candidatura di Vincenzo De Luca Governatore, così da portargli in dote il contributo della lotta radicale e nonviolenta per la legalità e la Democrazia in questo Paese senza……..”.  

Lascia un commento!

Devi essere logged in per inserire un commento.