Home » • Salerno

Salerno: bando pubblico per volontari Protezione Civile

Inserito da on 25 febbraio 2010 – 05:49Un commento

 Bando pubblico per la selezione di n. 50 volontari finalizzata all’integrazione del Gruppo Comunale Volontario di Protezione Civile del Comune di Salerno, in attuazione dell’articolo 3 del Regolamento Comunale di Protezione Civile.

 IL SINDACO

 VISTA la legge 11 agosto 1991, n. 266. Legge-quadro sul volontariato;

 VISTO il decreto ministeriale 14 febbraio 1992. Obbligo alle organizzazioni di volontariato ad assicurare i propri aderenti, che prestano attività di volontariato, contro gli infortuni e le malattie connessi allo svolgimento dell’attività stessa, nonché per la responsabilità civile per i danni cagionati a terzi nell’esercizio dell’attività medesima;

 VISTO il decreto del Presidente della Repubblica 8 febbraio 2001, n. 194. Regolamento recante nuova disciplina della partecipazione delle organizzazioni di Volontariato alle attività di Protezione Civile;

 VISTA la legge 24 febbraio 1992, n. 225. Istituzione del Servizio Nazionale della Protezione Civile;

 VISTO il decreto legislativo 31 marzo 1998, n. 112. Conferimento di funzioni e compiti amministrativi dello Stato alle regioni ed agli enti locali, in attuazione del capo I della Legge 15 marzo 1997, n. 59, ed in particolare l’articolo 108, comma 1, lettera C), numero 6), che attribuisce ai comuni l’utilizzo del volontariato di protezione civile a livello comunale e/o intercomunale, sulla base degli indirizzi nazionali regionali;

 VISTA la Deliberazione del Consiglio Comunale n. 30 del 25 giugno 2008, che dispone l’organizzazione delle forze del volontariato in un Gruppo Comunale di Protezione Civile;

 VISTO il Regolamento Comunale di Protezione Civile, istitutivo del Gruppo Comunale Volontario di Protezione Civile, approvato con Delibera di G. M. n. 1058 del 03.10.08;

RENDE NOTO Articolo 1 (Generalità)

 

  1. E’ indetta una selezione finalizzata al reclutamento di n. 50 volontari da inserire nel Gruppo Comunale Volontario di Protezione Civile, previsto con Deliberazione C.C. n. 30 del  25 giugno 2008 e istituito con Deliberazione G.C. n. 1058 del 03.10.08.
  2. Ai fini del presente bando, per attività di volontariato s’intende quella prestata in modo personale, spontaneo e gratuito, senza fini di lucro, anche indiretto ed esclusivamente per fini di solidarietà umana, in rapporto diretto con il Comune di Salerno.
  3. L’attività del volontario comunale non è retribuita in alcun modo, nemmeno dal beneficiario.
  4. La qualità di volontario comunale è incompatibile con qualsiasi forma di rapporto di lavoro subordinato o autonomo e con ogni altro rapporto di contenuto patrimoniale con la Civica Amministrazione del Comune di Salerno. E’, pertanto, escluso ogni rapporto diretto col Comune di Salerno che possa configurarsi come lavoro dipendente.

Articolo 2 (Attività del volontariato comunale)

1.Costituisce attività di volontariato di protezione civile, in ausilio al Servizio di Protezione Civile del Comune, quella di previsione, prevenzione e soccorso in vista o in occasione di calamità naturali, catastrofi o altri eventi che determinano situazioni di grave e diffuso pericolo.

  1. Costituisce altresì attività di volontariato di protezione civile la diffusione delle tematiche di protezione civile attraverso le esercitazioni, le simulazioni di interventi in emergenza, la realizzazione di presidi territoriali avanzati in occasione di grandi eventi ed il concorso nell’attività di educazione scolastica e nelle campagne informative sui rischi e sulle corrette pratiche comportamentali autoprotettive.
  2. I volontari del Gruppo Comunale espletano il servizio di cui ai commi precedenti alle dirette dipendenze del Sindaco quale Autorità Comunale di Protezione Civile, per il tramite dell’Assessorato alla Protezione Civile, operando secondo gli incarichi loro affidati ed in conformità agli ordini di servizio impartiti.
  3. L’attività di protezione civile svolta dal volontariato comunale, sia in emergenza sia in condizioni ordinarie, è considerata a tutti gli effetti esercizio di un servizio di pubblica necessità.

Articolo 3 (Requisiti di ammissione alla selezione)

 

1-Possono partecipare alla selezione i cittadini italiani, senza distinzione di sesso, residenti o domiciliati nel Comune di Salerno, che alla data del presente bando abbiano compiuto il diciottesimo anno e non abbiano superato il sessantacinquesimo anno d’età (salvo specifiche proroghe concesse dal Sindaco o suo Assessore delegato), in possesso dei seguenti ulteriori requisiti:

-   avere il godimento dei diritti civili e politici;

-   non aver riportato condanne penali, non aver conoscenza di procedimenti penali in corso a proprio carico e non essere destinatario di misure di sicurezza o misure di prevenzione;

-   non essere stato espulso dalle Forze Armate, dai Corpi militarmente organizzati o da Organizzazioni di volontariato, né destituito dai pubblici uffici;

-  essere fisicamente idoneo allo svolgimento delle attività, esterne ed interne, di cui all’articolo 2 del presente bando, condizione quest’ultima certificabile dal Medico di base o dagli organi del Servizio Sanitario Nazionale.

2.    I requisiti di ammissione alla selezione devono essere posseduti alla data di scadenza del termine utile per la presentazione della domanda e mantenuti fino al termine del servizio. La sopravvenuta mancanza di uno o più dei requisiti di cui al comma 1 può costituire causa di esclusione d’ufficio dal Gruppo Comunale.

Avverso l’esclusione è ammesso ricorso al Sindaco o all’Assessore delegato entro 30 giorni dalla data di comunicazione del provvedimento.

Articolo 4 (Presentazione delle domande)

1.    Le domande di ammissione alla selezione, redatte in carta semplice secondo lo schema allegato al presente bando (scrivere a macchina o in stampatello leggibile) ed indirizzate al Sindaco del Comune di Salerno, devono essere inserite in plico chiuso e presentate – a pena di esclusione – all’Archivio Generale del Comune, Via Roma 1 – 84100 Salerno, entro il trentesimo giorno successivo a quello di pubblicazione del presente bando all’Albo Pretorio del Comune.

2.  La domanda, corredata delle dichiarazioni sostitutive di certificazioni e dell’atto di notorietà ai sensi di legge, deve:

-  essere sottoscritta, a pena di esclusione, dal richiedente;

-   recare, in allegato, fotocopia di un valido documento d’identità personale;

-  essere corredata dalla scheda modello “B”, allegata al presente bando, contenente le note caratteristiche personali dichiarate dal candidato;

3.  I1 previsto certificato medico di idoneità fisica al servizio, rilasciato dal Medico di base o dagli organi del Servizio Sanitario Nazionale, dovrà essere prodotto successivamente, nel termine indicato dall’Assessorato alla Protezione Civile, dai soli candidati utilmente collocati nella graduatoria selettiva.

 

Articolo 5

(Procedura selettiva e iscrizione)

 

1.  La selezione dei candidati è effettuata da un’apposita Commissione Interna nominata dal Sindaco o suo Assessore delegato.

2.  I candidati si attengono alle indicazioni fornite dalla Commissione in ordine ai tempi, ai luoghi ed alle modalità della procedura selettiva.

3.  La Commissione valuta la regolarità della domanda, i titoli e le altre qualità possedute, compila per ogni candidato, la scheda di valutazione di cui al modello “C” allegato al presente bando, attribuendo il relativo punteggio e dichiarando non idonei i candidati che abbiano ottenuto un punteggio inferiore a pt. 132/220.

4.  La Commissione, terminate le operazioni di selezione, compila la graduatoria complessiva dei candidati giudicati idonei, evidenziando quelli utilmente selezionati nell’ambito dei posti disponibili ed inserendo nella stessa anche i candidati che, pur risultati idonei, non sono stati selezionati per mancanza di posti disponibili. La Commissione redige, inoltre, un elenco con i nominativi di tutti i candidati non inseriti in graduatoria perché risultati inidonei, ovvero altrimenti esclusi dalla selezione con l’indicazione della motivazione.

5.  L’iscrizione al Gruppo Comunale comporta la frequenza obbligatoria al corso di formazione teorico-pratico di base organizzato e gestito dall’Assessorato alla Protezione Civile.

6.  L’iscrizione al Gruppo Comunale ha durata annuale, secondo il computo dell’anno solare, ed è tacitamente rinnovata ogni anno, salvo sussistano motivi ostativi che ne impediscano il rinnovo e che sono tempestivamente comunicati all’interessato. Ogni volontario potrà comunque rinunciare all’iscrizione al Gruppo Comunale in qualsiasi periodo dell’anno. In caso di rinuncia si provvederà alla radiazione d’ufficio dal ruolo e alla richiesta di restituzione delle dotazioni individuali fornite in comodato d’uso per l’attività di volontariato. Sarà effettuato lo scorrimento di graduatoria affinché il numero dei volontari del Gruppo Comunale rimanga costante.

7. La graduatoria rimane efficace per un termine di due anni dalla data di pubblicazione all’Albo Pretorio per la copertura dei posti che si venissero a rendere successivamente vacanti, salvo proroga alla scadenza.

 

Articolo 6

(Obblighi di servizio)

 

1.   Ai fini dell’iscrizione al Gruppo Comunale, gli aspiranti volontari si impegnano a:

-  espletare il servizio con regolarità e dedizione per tutta la sua durata;

-   adeguarsi alla normativa di protezione civile e, in particolare, al Regolamento Comunale di Protezione Civile;

-  attenersi scrupolosamente alle prescrizioni impartite dall’Assessorato alla Protezione Civile ed al competente Servizio Comunale di Protezione Civile in ordine agli incarichi individuali assegnati, alle attività addestrative, all’organizzazione del servizio ed alle condizioni specifiche per il suo espletamento, rendendosi disponibile, ove ciò si renda necessario, alla effettuazione di turni anche in giorni festivi e/o orari notturni, nonché all’inserimento nei turni di pronta reperibilità;

-   prestare la propria opera a favore del Gruppo Comunale con dedizione e impegno;

-  comunicare immediatamente all’Assessorato alla Protezione Civile ed al competente Servizio Comunale di Protezione Civile l’eventuale mancanza sopravvenuta di uno o più dei requisiti d’ammissione di cui all’articolo 3, comma I.

3. I volontari comunali frequentano le iniziative formative e addestrative promosse dall’Assessorato alla Protezione Civile e dal Servizio Comunale competente.

4.  Le inosservanze degli obblighi di servizio e altre gravi inadempienze commesse dal volontario comunale, ovvero insuperabili condizioni d’incompatibilità ambientale, possono comportare, previo accertamento e valutazione dei fatti da parte dell’Assessorato alla Protezione Civile e del Servizio di Protezione Civile, la sospensione temporanea o l’esclusione dal Gruppo Comunale. Avverso l’esclusione è ammesso ricorso al Sindaco o all’Assessore delegato entro 30 giorni dalla data di comunicazione del provvedimento.

 

Articolo 7

(Diritti del volontario comunale)

 

1. La Civica Amministrazione fornisce al volontario comunale, in comodato d’uso, il vestiario tecnico in assegnazione individuale.

2. La Civica Amministrazione corrisponde al volontario comunale gli eventuali rimborsi spese, ‘ previamente stabiliti e autorizzati  dal Sindaco o Assessore delegato ai sensi dell’articolo 12 del Regolamento di Protezione Civile, e provvede in merito alla necessaria copertura assicurativa per la responsabilità civile verso terzi, contro gli infortuni e le malattie connessi allo svolgimento dell’attività.

3. L’Assessorato alla Protezione Civile promuove iniziative di formazione e addestramento a favore dei volontari comunali, rilasciando le relative certificazioni di frequenza.

4.  A richiesta del volontario interessato, l’Assessorato alla Protezione Civile  rilascia al volontario comunale un attestato di compiuto servizio.

 

Articolo 8

(Trattamento dei dati personali)

 

1. Ai sensi dell’articolo 13, comma 1, del decreto legislativo 30 giugno 2003, n. 196, i dati forniti dai candidati sono acquisiti dall’Assessorato alla Protezione Civile che cura la procedura selettiva per le finalità di espletamento delle relative attività e, successivamente all’eventuale iscrizione al Gruppo Comunale di Protezione Civile, saranno trattati per le finalità connesse alla gestione della prestazione di volontariato.

2.  La partecipazione al presente bando è subordinata al conferimento di tali dati.

3. Gli interessati godono dei diritti di cui all’articolo 7 del decreto legislativo 30 giugno 2003, n. 196 (Codice in materia di protezione dei dati personali), tra i quali il diritto di accedere ai propri dati personali, di chiederne la rettifica, l’aggiornamento e la cancellazione, se incompleti, erronei o raccolti in violazione della legge, nonché il diritto di opporsi al loro trattamento per motivi legittimi.

 

Articolo 9(Disposizioni finali)

 

  1. Per quanto non previsto dal presente bando, si rinvia alle disposizioni contenute nella normativa vigente richiamata in premessa, con particolare riguardo alle norme del Regolamento di Protezione Civile.

2.   Copia del presente bando ed eventuali informazioni ulteriori sono acquisibili:

-   presso l’Assessorato alla protezione Civile – Comune di Salerno – via Roma 1 – 84100 Salerno;

-   all’indirizzo internet comunale: http://comune.salerno.it;

-   su richiesta all’indirizzo e-mail: protezione.civile@comune.salerno.it;

4. Il presente bando è pubblicato all’Albo Pretorio ai sensi delle leggi vigenti e divulgato sul servizio telematico pubblico comunale.

Salerno,

 

IL SINDACO

Un commento »

  • napoli giuseppe scrive:

    salve svolgo volontariato da circa 5 mesi in un centro diurno a.s.l.2.salerno con il direttore u.o.s.m. dott.antonio zarrillo, vorrei iscrivermi nella protezione civile sono un exdetenuto ma ho pagato il mio debito con la giustizia e adesso vorrei fare cose concrete serie e LEGALI potrei avere i requisiti per accedere all iscrizione? aspetto una vostra risposta anche se negativa grazie porgo l occasione di porgervi i miei saluti arrivederci.

Lascia un commento!

Devi essere logged in per inserire un commento.