Home » • Agro Nocerino Sarnese, Cava e Costiera

Cava de’ Tirreni: Containers e alloggi,merito nostro e di Gravagnuolo

Inserito da on 25 febbraio 2010 – 04:00No Comment

In merito agli ultimi interessamenti da parte dei candidati sindaco al consiglio comunale riguardo la problematica ” prefabbricati-containers ” esistenti sul nostro territorio, come presidente del comitato casa, sig.ra Mariagrazia Ferraiuoli, mi sento fortemente amaraggiata per i toni che stanno assumendo le discussioni sul fattore containers. Da premettere che coloro i quali oggi parlano dei prefabbricati sono coloro che per anni non hanno saputo spendere una sola parola in merito ai tanti problemi delle numerose famiglie che vivono questa condizione disumana. Grazie al comitato per la casa negli ultimi anni si è giunti a guardare il futuro con occhi diversi. le famiglie dei prefabbricati sono diventate protagoniste attive per la risoluzione dei propri problemi.
Dal 2006 un membro del comitato fa parte dell’osservatorio casa, organo consultivo voluto dal commissario prefettizio e tenuto in piedi dal dottore Luigi Gravagnuolo. Stesso organo di cui i consiglieri del centro destra chiedevano ad alta voce lo scioglimento. Attraverso l’osservatorio e con il lavoro costante dei nostri rappresentanti siamo riusciti in pochi anni a trovare una via istituzionale alla risoluzione dei nostri problemi. E’ stato avviato il piano di mobilità , cercato e adottato grazie ai sacrifici di tante famiglie storiche che hanno fatto si che si potessero liberare quei terreni per permettere la costruzione delle case. Non ci stancheremo mai di ringraziare il Sindaco Luigi Gravagnuolo per le sue numerose presenze nei prefabbricati al fine di ascoltare le nostre richieste di intervento. Vorrei qui indicare alcuni punti raggiunti grazie alla nostra battaglia di civiltà e grazie a chi ha ben saputo rappresentarci in consiglio comunale con alla guida Luigi Gravagnuolo :
1- abbattimento di circa 90 prefabbricati ;
2- consegna per uso deposito per non permettere di farli occupare di circa 25 prefabbricati.
3- con il dott. Gravagnuolo, nessuna famiglia con problemi abitativi ha potuto occupare abusivamente queste baracche di amianto!!
4-adozione del piano di mobilità per dare la possibilità di costruire sui terreni oggi occupati dai prefabbricati.
5- bando di assegnazione con la differenza tra occupanti e assegnatari.
6-assegnazione di 50 alloggi parcheggio per i motivi di cui sopra e la successiva liberazione dei terreni di Sant Arcangelo dove devono sorgere gli alloggi IACP per le altre famiglie disagiate del comune di Cava ( 44 alloggi ), pensando anche agli altri che stanno come noi o peggio di noi.
7-durante l’amministrazione Gravagnuolo sono stati effettuati all’interno e all’esterno dei prefabbricati 224 ( documentati dall’ufficio tecnico) lavori di manutenzione ordinaria e straordinari.
8- per la prima volta la SETA ha iniziato , una volta alla settimana, a fare la pulizia interna delle aree dei prefabbricati.
9- per la prima volta abbiamo potuto vedere la manutenzione delle strade interne, dei tombini e del verde pubblico. Disagi che fino a 4 anni fa ci facevano consumare la voce per le tante richieste.
10-abbiamo avuto supporto dall’associazioni per la raccolta differenziata.
11-siamo stati sempre informati sulle dinamiche dei cantieri per le case e partecipi di quali erano le problematiche.
12- abbiamo collaborato alle case parcheggio per far fare i lavori alle fogne e ai marciapiedi lungo l’area dei fabbricati , come abbiamo collaborato per creare all’interno del quartiere la prima esperienza dei nuclei di pacifica convivenza.
Allora chiedo oggi a quei candidati sindaco che non hanno mai parlato di non parlare per evitare di creare danni. La strada da percorrere è quella positiva messa in campo da Luigi Gravagnuolo. Raccolgo e riporto qui queste considerazioni dopo aver ascoltato e tenuto riunioni nei giorni scorsi.

Comitato Casa

Lascia un commento!

Devi essere logged in per inserire un commento.